MENU

Pista ciclabile delle isole di Venezia, ospiti dell’Hotel Antony

Italia, Itinerari, Veneto • di

Venezia è una città bellissima, patrimonio UNESCO, che tutti conoscono per i suoi ponti, i suoi canali e per la sua storia di capitale della Repubblica di Venezia che per oltre mille anni ha dominato tutto l’adriatico. È difficile riuscire a trovare qualcuno che non la abbia visitata almeno una volta, ma purtroppo per gli amanti del cicloturismo non è esattamente la città giusta per un giro in bicicletta, i troppi ponti e il divieto imposto dall’attuale sindaco ne rendono impossibile la visita sulle nostre amate due ruote.
venezia-isole-bici-3

Oltre al più conosciuto centro storico, esistono molte altre zone probabilmente meno turistiche ma altrettanto belle, come questo itinerario che oggi vi proponiamo e che attraversa alcune delle isole di Venezia: il Lido di Venezia e Pellestrina, per arrivare a visitare anche la città di Chioggia.

Itinerario E5: le isole di venezia (Lido e Pellestrina)

ciclabile-isole-venezia

Le tappe di questo itinerario in bicicletta sono: Venezia, Lido di Venezia, Pellestrina, Chioggia, Pellestrina, Lido di Venezia, Venezia. La ciclabile che attraversa le isole del Lido e Pellestrina si chiama pista ciclabile E5, alla quale abbiamo voluto anche aggiungere un giro nel centro della nella vicina Chioggia. Questo percorso può essere iniziato da Venezia (come abbiamo deciso di fare noi), ma anche partendo da Jesolo (dalla località di Cavallino) oppure da Chioggia, quindi può essere unito ad altri itinerari in bicicletta come ad esempio:
• Chioggia – Ravenna
• Venezia – Monaco di Baviera
• il giro della laguna di Venezia con partenza da Jesolo

venezia-isole-bici-2

Il percorso è in generale adatto a qualsiasi tipologia di bicicletta, ma per replicare quello che abbiamo fatto noi vi consigliamo l’utilizzo di una mountain bike, in questo modo potrete percorrere anche le poche strade sterrate e passare attraverso il boschetto presente al lido Alberoni. Lunghezza: 70 km (l’itinerario completo misura circa 90 km perché alcune tratte sono state percorse su dei comodi traghetti Tempi: sono necessarie tra le 6 e le 8 ore, ma non preoccupatevi, il percorsi prevede molti intervalli e qualche traghetto da prendere quindi è molto meno stancante di quello che sembra: non serve nessun particolare allenamento, il percorso è completamente è pianeggiante.

venezia-isole-bici-5

Alla scoperta delle isole veneziane in bicicletta

Essendo ospiti in un bike hotel subito fuori Venezia, l’Antony Hotel di Tessera, siamo partiti dalle vicinanze dell’aeroporto e dopo un abbondante colazione continentale, abbiamo recuperato le biciclette che erano state chiuse in un apposito ricovero sicuro e completo di ogni attrezzatura possa servire al ciclista. Solo inoltre a disposizione dei clienti dell’hotel circa 15 biciclette gratuite, caschetti sia per adulti che bambini e dei seggiolini adatti per le famiglie con bambini.

venezia-isole-bici-1

Verso le ore 9 abbiamo iniziato la nostra pedalata verso Venezia, questo primo tratto al momento non presenta ancora una strada ciclabile dedicata e ci sono dei tratti dove purtroppo è necessario percorrere delle strade un po’ pericolose.
È però in previsione la costruzione di una ciclabile che possa collegare completamente l’hotel a Venezia. Per fortuna però questo tratto dura poco e possiamo quindi iniziare a percorrere il ponte della libertà, l’unico collegamento di Venezia con la terra ferma, dove possiamo raggiungere il “tronchetto” che è il nome della zona portuale dove oltre a transitare le grandi navi da crociera è possibile anche prendere un traghetto per arrivare sulle isole.

venezia-isole-bici-6

Durante questo viaggio abbiamo deciso di prendere ben 6 traghetti:
• 1° traghetto: dal tronchetto al Lido di Venezia (linea 17)
• 2° traghetto: dal lido di Venezia a Pellestrina (linea 11)
• 3° traghetto: da Pellestrina a Chioggia (linea 11)
• 4° traghetto: da Chioggia a Pellestrina (linea 11)
• 5° traghetto: dal Pellestrina al Lido di Venezia (linea 11)
• 6° traghetto: dal lido di Venezia a al Tronchetto (linea 17)

venezia-isole-bici-4

Normalmente il costo di un singolo viaggio è di 7 euro a persona più 1 euro per la bicicletta, ma si può fare un biglietto della durata di 24 ore al costo di 20 euro, al quale però andranno aggiunti 6 euro per i biglietti per la bicicletta. Quindi il costo totale per i traghetti è di 26 euro a persona con bicicletta al seguito. Gli orari dei traghetti sono disponibili sul sito ufficiale actv.it. Consultateli in modo da poter organizzare al meglio la vostra pedalata e per non dover quindi aspettare troppo.

venezia-isole-bici-8

Durante il periodo invernale non ci sono problemi di traffico ma durante il periodo estivo fate attenzione al traghetto tra Pellestrina e Chioggia perché può trasportare un numero di biciclette limitato, solo circa 6 alla volta, quindi se siete un gruppo numeroso potreste dover aspettare troppo tempo, se non volete rischiare lunghe attese o dover dividere il gruppo esiste anche un servizio alternativo che potete trovare qui. Si tratta di un servizio privato, che costa 8 euro a tratta, ma in grado di trasportare anche 30 biciclette contemporaneamente. Una volta sbarcati al Lido di Venezia proseguite a destra e andate verso l’imbarco per prendere il traghetto verso Pellestrina. Sbagliare strada è impossibile, l’isola è strettissima e le strade sono veramente poche, basta che continuiate sempre sulla strada principale e arriverete al Ferry.

venezia-isole-bici-7

I paesaggi sono stupendi, sulla destra (o meglio, a nord) potrete ammirare Venezia e la sua laguna, mentre sulla sinistra troverete le spiagge dei Veneziani, verso la parte ovest dell’isola oltre alle spiagge potrete attraversare una piccola ma splendida pineta e troverete anche una folkloristica segnaletica che vi indicherà distanze e direzioni per arrivare nei principali paesi del mondo.
Purtroppo noi abbiamo trovato una giornata con un po’ di nebbia, in autunno in queste zone può succedere, ma vi possiamo garantire che quando c’è il sole il panorama è eccezionale. Proseguendo nell’isola di Pellestrina i paesaggi sono molti simili per per visitarli completamente vi consigliamo di pedalare sempre tenendovi a destra, in questo modo potrete percorrere entrambe le strade principali di Pellestrina visitando facilmente sia la sponda nord che al sponda sud dell’isola.

Avendo deciso di percorrere questo itinerario a fine autunno, quando le giornate sono corte abbiamo controllato l’ora e visto che non erano le 12:15 abbiamo deciso di proseguire verso la città di Chioggia e pranzare li, ricaricare le energie per poi poter rientrare prima che il sole inizi a scendere (anche se eravamo dotati di un sistema di illuminazione che ci avrebbe permesso di pedalare di notte senza difficoltà). Sulla strada principale di Chioggia abbiamo scelto di fermarci un una piccola gastronomia che ha anche qualche posto a sedere e abbiamo mangiato del pesce fresco (siamo in una zona di pescatori, quindi bisogna approfittarne) e poi siamo ripartiti per rientrare a Venezia.

venezia-isole-bici-9

Abbiamo scelto di rifare il percorso delle isole per 2 ragioni:
• 1. poter vedere anche l’altra sponda dell’isola, che nonostante l’isola sia molto stretta e in certi punti si possa vedere chiaramente entrambe le sponde, presenta paesaggi molto diversi
• 2. evitare di rientrare su strade trafficate come ad esempio la strada Romea (la strada che rientra da Chioggia a Venezia), che avrebbero tolto la magia di questo itinerario.

Unica nota dolente del percorso è il ritorno sul ponte della libertà (Tra Venezia e Mestre), la ciclabile che corre lungo il ponte va benissimo quando si deve andare a Venezia, ma al ritorno no. Ci si ritrova con la strada che si interrompe e si deve attraversare la strada e superare il guard-rail al centro della carreggiata. Poco piacevole per famiglie con bambini. Rimaniamo in attesa che completino il progetto della ciclabile di collegamento, dopodiché questo itinerario avrà tutte le carte in regola per essere semplicemente stupendo e alla portata di tutti.

 

Hotel Antony

 





Comments are closed.