MENU

Il secondo bike sharing più grande al mondo

News, Rubriche e opinioni • di 9 marzo 2015

La sezione ciclismo urbano è stata realizzata con il supporto di NexBike

bike-sharing-cina
Negli ultimi anni i bike sharing si sono diffusi in tutto il mondo, da Londra a Milano, da Parigi a New York. Meno conosciuti ma ugualmente estesi sono alcuni sistemi di condivisione biciclette presenti in Cina, in cui risiedono i due bike sharing con più mezzi al mondo: quello di Wuchan e di Hangzhou. Quest’ultimo vanta una flotta di 66 mila biciclette che dovrebbero diventare 175 mila entro i prossimi sei anni. Il bike sharing di Hangzhou è stato inaugurato nel 2008 per migliorare la mobilità dei suoi 7 milioni di abitanti, con una flotta di appena duemila mezzi.

Le bici sono contraddistinte dal loro colore rosso acceso e alcuni modelli hanno in dotazione anche un seggiolino per bambini. Le stazioni di noleggio ammontano a 2700 e sono presenti in tutte le principali stazioni di interscambio e, sempre per favorire l’intermodalità, è stata introdotta una speciale card di abbonamento Bus + Bici.
Le stazioni sono posizionate ad una distanza di 2-300 metri in centro e 5-800 metri in periferia. Bradley Schroeder, dell’Istituto per i Trasporti e la politiche di sviluppo, ha detto che nella città cinese non esiste un punto in cui, entro un paio di minuti, non si avvisti una bicicletta del bike sharing locale.

L’esperienza virtuosa di Hangzhou è un caso in controtendenza con quanto avvenuto in Cina nell’ultimo decennio, in cui l’uso della bicicletta ha subito una forte flessione a causa dell’errata interpretazione per cui ad una crescita economica debba conseguire un modello di mobilità basato sull’auto privata. A Pechino, storica “capitale mondiale del ciclismo urbano”, nel 1986 gli spostamenti in bici costituivano il 50% di quelli totali, percentuale che nel 2007 è scesa al 27, e nella stessa Hangzhou la quota di ciclisti quotidiani è passata nel periodo 2000-2007 dal 43 al 33%.
Il potenziamento del bike sharing ha però arginato il declino nell’utilizzo della bici facendo registrare un nuovo aumento e una migliore percezione del mezzo bici da parte della cittadinanza. Tutto sommato gli spostamenti giornalieri in bici sono attorno ai 240 mila, un quinto del record del bike sharing di Londra durante i tempi d’oro delle Olimpiadi 2012.

Fonte | World Cycling Atlas

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *