Atene in bicicletta
MENU

Atene in bicicletta

Grecia, Itinerari • di

Atene, un groviglio di case, sparse, come per caso, un po’ dappertutto. E tra queste case, strade, vene di un corpo amorfo che pulsano senza tregua, affannate, sull’orlo di una crisi di panico.
Ed infatti, Atene avrebbe bisogno di un bel arresto cardiaco, fermare la follia motorizzata che corre le sue strade, esempio concreto del delirio odierno, e ribilanciare gli spazi. Avrebbe bisogno di fermarsi, spegnere i motori, nascondere le auto e restituire ai suoi abitanti la libertà, ebbene sì, restituirgli la loro città.
Fermarsi, per poi ripopolare le strade con un muoversi più dolce.
Questo sono sicuro essere il sogno di molti Ateniesi.

Mappa

Altimetria

Atene si gira bene in bicicletta, anche se sicuramente le si potrebbe dedicare più spazio; le strade, come abbiamo detto, non ispirano molta fiducia durante il giorno, ma allo stesso tempo i marciapiedi nelle zone più trafficate del centro sono ampi ed i pedoni sono contenti di condividerli con i ciclisti, ma sempre ad un passo lento.

Atene, città dai mille volti, potrebbe essere un paradiso per gli spostamenti quotidiani in bici, nei suoi tanti e diversi quartieri, lungo i boulevard, nei suoi parchi, le piazze, fino all’acropoli.

Verso il crepuscolo Atene si trasforma e mostra una segreta identità, indossando una veste diversa: le auto scompaiono, il frastuono scompare, le ampie strade si svuotano, gli ateniesi ormai rientrati dal lavoro riabbracciano il loro stile di vita mediterraneo.
La città si riscopre, le persone, le biciclette, la vita tornano padroni delle strade, liberi di esplorare i quartieri più turistici del centro o quelli più alternativi come Exarquia e Petrona, o anche semplicemente di fermarsi ed apprezzarne la calma, con l’Acropoli che tutti guarda dall’alto.

Noleggiare una bicicletta è semplice ad Atene, con una buona offerta di semplice affitto per qualche ora, a prezzi ragionevoli, ma anche di passeggiate con guida, utile se consideriamo quanto c’è da imparare in una città così antica.
Io mi sono affidato ai ragazzi di Athens by bike, consigliati da amici che c’erano già stati. Le biciclette erano delle comode ed affidabili bici ibride da trekking, ideali per la pavimentazione mista e le piste ciclabili quasi inesistenti di Atene; inoltre i ragazzi di Athens by bike sono stati gentilissimi e ci hanno mostrato diversi percorsi con estrema cura.

Siamo dunque partiti da Tzireon 16, dove appunto si trova il negozio di Athens by bike. Questa è una posizione ottima da cui intraprendere la nostra giornata in bicicletta, infatti offre opzioni alla portata di tutti, sia che si voglia passare una rilassante giornata nel centro cittadino sia che si voglia optare per una giornata leggermente più avventurosa e spingersi un po’ più lontano.
In entrambi i casi consigliamo di esplorare la zona centrale della città, dove la maggior parte della ricchezza storica e archeologica sono localizzate.

Giro del centro cittadino

Da Tzireon 16 consigliamo di cominciare esplorando il parco poco distante, il Giardino Nazionale (a est di dove vi trovate, semplicemente attraversando Viale Andrea Siggrou ci troveremo di fronte all’ingresso); potrete così rilassarvi lontano dal traffico nel verde e tra i reperti storici. Una volta raggiunta l’estremità nord del parco sarete di fronte al Parlamento Greco e a Piazza Syntagma. Da qui potrete riscendere lungo Viale Andrea Siggrou, attraversare il centro storico, ricco di bellissimi vicoli, per poi continuare verso l’Acropoli la cui vista vi stupirà a qualsiasi ora del giorno e della notte.
Dopo aver visitato l’Acropoli ci si può dirigere verso il quartiere di Petralona, ideale per una sosta e, se si è già fatta l’ora giusta, per un aperitivo in uno dei tanti bar.
Un’altro quartiere che assolutamente vi consigliamo di visitare, soprattutto nelle ore serali, è il quartiere di Exarquia, quartiere studentesco, dai tanti murales, e dove si è sviluppato il movimento di protesta durante il periodo di crisi economica in Grecia. Qui troverete un’ampia scelta di bar, ristoranti (per tutte le tasche) e cucina tipica.

Atene, Pireo ed il lungomare

Per chi avesse tempo ed energia, una volta raggiunta Petralona consigliamo di dirigersi verso il mare.
Diciamo che infatti dalla fermata metro di Petralona la pista ciclabile diventa più visibile e semplice da seguire, portandovi fino al mare.
Si, infatti Atene ha un lunghissimo lungomare, dal suo porto Pireo proseguendo verso sud, dove ci sono i bar, le spiagge e le lunghe passeggiate, posti ideali per una sosta, un pò di relax e un bel tuffo rinfrescante. Questo per ricordare che Atene può essere una città molto calda (anche in primavera) e benché la maggior parte dei negozi dove si affittano biciclette vi offriranno una bottiglietta d’acqua, questa non basterà e vi consigliamo dunque di averne con voi e di fare numerose soste in caso faccia molto caldo.

I greci, ovunque si vada sia nelle città che in campagna, sono un popolo cordiale, generoso, e questa sarà la vera ricchezza che incontrerete durante il vostro viaggio. Lasciatevi guidare e dare consigli, non resterete delusi.

Buona pedalata a tutti, buon divertimento!

Libri

santiago-bici-libro francigena-bici-libro danubio-ciclabile-libro loira-ciclabile-libro

Articoli correlati

Comments are closed.