Dall’America il semaforo intelligente che rileva i ciclisti agli incroci

6 Gennaio 2012

Intersector-govtechA Pleasanton, in California, i semafori degli incroci stradali sono stati dotati di un sistema in grado di distinguere tra il passaggio delle biciclette e delle automobili, rendendo molto più sicuro l’attraversamento della strada per i ciclisti.

Il dispositivo comprende una serie di bobine ad induzione che utilizzano una combinazione di sensori a microonde, poste sotto il manto stradale, ed una fotocamera digitale sull’impianto del semaforo, che a seconda del tipo di veicolo in transito regola la durata delle luci verde e rossa del semaforo stesso.
Ad esempio durante il passaggio di una bicicletta il dispositivo “dilata” la normale durata del verde a 14 secondi, il tempo che si stima sia necessario perché una bici attraversi un incrocio in sicurezza, mentre in caso di loro assenza questo tempo è ridotto a 4 secondi, quelli sufficienti per il transito di un’automobile.

Questo sistema ottimizza di fatto il traffico stradale rendendolo così più sicuro ma anche più scorrevole. L’unico problema per ora si ha nel passaggio di biciclette con un telaio super leggero che le bobine potrebbero non avvertire. In caso di maltempo invece il dispositivo è tarato perché la durata delle luce verde consenta attraversamenti più lenti della norma.

Otto di questi speciali apparecchi, chiamati Intersectors, sono stati installati in prossimità degli incroci della città a fianco delle piste ciclabili e lo scorso 27 dicembre è stato attivato il primo.

Joshua Pacco, ingegnere dei trasporti di Pleasanton presso la ITS “Intelligent Transportation Society of America”, sostiene orgogliosamente che per la città questo sistema rappresenta il meglio sia per le auto che per le bici. ITS America ha apprezzato il sistema di rilevamento delle biciclette a tal punto da premiarlo con un particolare riconoscimento. “Abbiamo premiato il Comune di Pleasanton per il lavoro fatto per diventare più bike friendly”, ha dichiarato Scott Belcher, Presidente e CEO della ITS. “Il progetto è un esempio perfetto di come la tecnologia impiegata per applicazioni di trasporto intelligenti possa essere un mezzo facile per migliorare la sicurezza di tutti. Ci auguriamo che questo progetto possa essere allargato in altre città.”

I rilevatori Intersectors costano tra i 4.000 e i 5.000$ ciascuno, possono essere installati senza scavare il marciapiede e sono facilmente adattabili agli incroci esistenti. Se il progetto pilota di Pleasanton sarà un successo, ci si aspetta che gli uffici del traffico cittadino di tutto il Paese richiedano i propri rilevatori “bike friendly”.

Video Intersectors in azione

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti