MENU

In bici da Bagno di Romagna al Monte Fumaiolo

Emilia Romagna, Italia, Itinerari • di

Non lasciatevi fuorviare dal leggero dislivello perché salire sul Monte Fumaiolo non è uno scherzetto.
Acquapartita lago

Punto di partenza e di Arrivo Bagno di Romagna
Lunghezza totale : Km 60
Dislivello : 1497 mt
Difficoltà : medio

Mappa

Altimetria

fumaiolo-altimetria

Traccia gps gps Mappa kml mappa

Dove dormire: Hotel I Tre Re

Hotel I Tre Re

Guarda la scheda di questa struttura

Badia Prataglia sostaNon lasciatevi fuorviare dal leggero dislivello, salire sul Monte Fumaiolo non è uno scherzetto e quindi, dopo esservi ritemprati con i massaggi, prendetevela comoda, la parola d’ordine odierna è “con calma”. Inoltre, sulle pendici di monte Còmero, c’è un comprensorio di laghetti formato dai Lago Pontini, dal Lago Lungo che impone una deviazione molto interessante, deliziosi specchi d’acqua circondati da secolari castagni e boschi, luoghi ideali per il relax che offrono opportunità anche per la MTB.

L’itinerario comunque offre la possibilità di essere abbreviato, ma andiamo con ordine. Si inizia da Bagno di Romagna percorrendo la statale che conduce a S.Piero in Bagno, all’ingresso dell’abitato incontriamo un bivio alla nostra destra con le indicazioni per Acquapartita, la strada inizia a salire e passa sotto la “E45”, pendenze tranquille che invitano a pedalare con ritmo. Dopo circa tre chilometri di salita, sulla destra il bivio per monte Còmero e le indicazioni per i Laghi Pontini e Lungo. E’ una salitella di quattro chilometri all’interno del bosco, molto suggestiva anche se il tratto finale (circa 600 mt) presenta un fondo stradale non proprio impeccabile, ma il premio finale è l’apparizione del Lago Pontini. La deviazione può anche essere evitata, in effetti occorre poi rientrare al bivio intrapreso per riprendere la strada verso Acquapartita ma perdereste una vera perla.

Ripreso il percorso originario, dal bivio per i laghi, la strada riprende in salita per altri tre chilometri fino alla località di Acquapartita, dove troviamo un altro bel laghetto. Si segue la statale verso il Passo Incisa (mslm 819) e la località di Alfero, dove la strada prosegue fino al bivio successivo di Riofreddo qui occorre tenere la destra per Ripa della Moia e quindi per il Monte Fumaiolo. Per chi ne avesse avuto a sufficienza, sull’itinerario esistono due possibilità di “ripiegare” verso l’abitato di Verghereto oppure verso Montecoronaro, basta seguire le indicazioni stradali che trovate rispettivamente dopo circa 1,5 Km e dopo 6 km dal bivio di Riofreddo. Ancora non basta? Aborrite “mollare” e volete affrontare il Monte Fumaiolo. Ottimo, al bivio non seguite le indicazioni per Montecoronaro ma bensì quelle per Monte Fumaiolo, Balze; vi aspettano quattro chilometri di sudore e passione perché occorre salire dai 1205 mslm che abbiamo al bivio sino ai 1408 mslm della vetta.

Dopo la sfida, una passeggiata alle Fonti del Tevere sono d’obbligo e potete ristorarvi in uno dei locali presenti. Si risalta in sella verso Balze, la strada scende ed al bivio seguendo le indicazioni per Verghereto e Valico di Montecoronaro, la strada presenta dei saliscendi ma con prevalenza alla discesa e quindi le vostre fatiche sono quasi al termine. Dalla località di Verghereto, per la vecchia statale, dopo altri 7 chilometri si torna al punto di partenza.

Comero laghetto 02





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *