Le nuove rastrelliere olandesi: in 10 metri 13 bici in più

Le nuove rastrelliere olandesi: in 10 metri 13 bici in più

6 Marzo 2013

parcheggi-manubri

Si chiama X Fix e arriva dall’Olanda, l’ultima idea sviluppata per ottimizzare lo spazio occupato dalle biciclette parcheggiate. Il sistema è abbastanza ingegnoso, si tratta di una particolare rastrelliera che consente, a mezzo parcheggiato, di ruotare il manubrio di 90 gradi in modo che sia parallelo alla canna della bicicletta e non occupi spazio in larghezza. A progettarla sono stati Luc Meuwese e Maarten Pronk, che lo hanno sperimentato per la prima volta in un’area di parcheggio nella città di Den Haag (L’Aia). I risultati sono sorprendenti, in dieci metri di spazio, con queste rastrelliere si riescono a parcheggiare tredici biciclette in più.

La ricerca di strumenti e soluzioni per organizzare in maniera ottimale la sosta delle bici sta diventando un’esigenza sempre più diffusa delle amministrazioni dei Paesi Bassi. Il problema è ancora più marcato nelle grandi città, Amsterdam e Utrecht in particolare, dove nell’ultimo periodo sono state adottate le strategie più originali, dai sistemi di stoccaggio automatici a parcheggi sopraelevati sui tetti degli edifici. Fra tutte, questa rastrelliera che consente un quarto di giro di rotazione al manubrio appare poco invasiva e comunque efficace.

Fonte | Fietsberaad.nl

Commenti

Un commento a "Le nuove rastrelliere olandesi: in 10 metri 13 bici in più"

  1. viliano.giraldi ha detto:

    Nei paesi più sviluppati ciclisticamente parlando le rastrelliere sono sfalsate ( cioè un posto in basso e un posto in alto ) cosi i manubrii non fanno da impedimento nel posteggiare le bici una accanto all’altra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti