Nelle famiglie americane le donne pedalano più degli uomini

Nelle famiglie americane le donne pedalano più degli uomini

7 Marzo 2014

donne-bici

Secondo una recente indagine condotta da Gluskin Townley, un gruppo di consulenza statunitense autore di diverse ricerche e statistiche nell’ambito ciclistico, da qualche tempo negli USA sarebbero donne la maggioranza dei ciclisti all’interno di ogni famiglia.

Sebbene sia un dato apparentemente poco rilevante, esso è utile quanto meno a mettere in discussione un vecchio luogo comune per cui, tra gli americani, la bicicletta è un mezzo di trasporto tipicamente maschile.

I dati esaminati nel 2013 da Gluskin Townley risalgono all’anno precedente, quando la National Sporting Goods Association ha effettuato un maxi censimento dei ciclisti più o meno abituali tra la popolazione statunitense, dividendoli per età, sesso e razza.

Combinando questi dati con l’aiuto di alcuni esperti di statistica, è emerso che circa un terzo (28%) dei ciclisti americani, pari a 7,8 milioni di adulti, utilizzano la bicicletta come mezzo di trasporto familiare. Di questi 7,8 milioni, poco più della metà (58%) sono donne.

Secondo gli stessi autori della ricerca, i dati non sono poi così sorprendenti: già da tre anni avevano notato un’inversione di tendenza fra l’uso della bici tra uomini e donne in ambito familiare, e il “sorpasso” era solo questione di tempo. Inoltre, essendo le madri i genitori più a contatto con la vita quotidiana dei figli, in genere portandoli più spesso a scuola e a fare sport, i risultati dell’indagine non sono da ritenersi affatto eccezionali e anzi potrebbero marcare ulteriormente questa tendenza anche nei prossimi anni.

Commenti

Un commento a "Nelle famiglie americane le donne pedalano più degli uomini"

  1. felino ha detto:

    mi sembra di avere una motivazione più profonda per cui le donne pedalano più degli uomini.
    e lo si capisce quando si sta per superare una donna. personalmente rallento sempre un attimo…perchè lì…sono quasi sempre fatte molto bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti