MENU
fancy women bike ride 2019

Taiwan, al via la fiera del ciclo di Taipei

News • di 21 Marzo 2017

C’era un tempo in cui il mondo della bici si incontrava in Italia e il salone internazionale del ciclo e del motociclo (EICMA) di Milano era la stella polare di tutto ciò che avveniva nel mondo della bici. Poi arrivarono le altre fiere che seppero ricollocarsi sapientemente nell’arco della stagione, la delocalizzazione e il ruolo dell’Italia nel mercato della bicicletta iniziò a diminuire.

Taipei cycle show logo

Da quel momento ai giorni d’oggi, molti hanno dato la colpa del calo della produzione nostrana alla concorrenza dall’estremo oriente, all’avvento del carbonio che iniziò a mettere in crisi la nostra industria basata sull’acciaio, alla scelta da parte delle aziende italiane di spostare la produzione in paesi con manodopera a prezzi inferiori e, non ultimo al trend della MTB che non fu mai veramente colto dal sistema Italia.

Da quel momento a oggi sono trascorsi 30 anni e a ricordarcelo c’è la fiera del ciclo di Taipei che domani aprirà le porte di uno degli appuntamenti più importanti del mondo della bicicletta. Le 1.115 aziende presenti a occupare uno spazio espositivo di 65.000 mq sono la dimostrazione che lo show di Taiwan è un momento irrinunciabile di incontro per il settore.

Walter Yeh Taipei

Negli ultimi 30 anni, infatti, Taiwan è diventato uno dei principali luoghi di produzione al mondo di telai e componentistica di alta gamma grazie a competenze tecniche all’avanguardia e una straordinaria capacità di interpretare il mercato. Grazie a queste caratteristiche Taiwan si colloca sul podio dei maggiori esportatori di biciclette in ben 73 paesi del mondo. Per rendersi conto dell’importanza per l’industria del ciclo di questo piccolo paese situato a poche miglia marine dalla Cina, basta pronunciare i nomi dei big player taiwanesi: Giant, Tern, Merida (quest’ultima è anche proprietaria al 49% del marchio Specialized).

Apro tech Ranger

Sospensioni su una gravel? Perché no, è la proposta di Apro Tech

Ma non solo, l’isola di Formosa ospita oggi anche numerose produzioni artigianali in grado di competere ad armi pari con i nostri brand più blasonati anche nell’ambito dei telai in acciaio a congiunzioni, un lavoro che sembra che noi non vogliamo più fare.

Yasujiro Taipei

Dettagli italianissimi per un gioiello firmato Yasujiro: tubi giapponesi, artigianalità taiwanese

Ma se la produzione taiwanese nel corso degli ultimi anni si è concentrata soprattutto sulla qualità applicata all’ambito sportivo del mondo della bici, uno sguardo gettato oggi all’interno dei padiglioni in allestimento della fiera dimostra che le aziende locali guardano con sempre crescente interesse alla bicicletta inteso come strumento di mobilità, soprattutto in versione pieghevole e a pedalata assistita.

Dietro le quinte del #Taipei #Cycle Show: la fiera prima della fiera. Si comincia domani. #bikeitalia

Un post condiviso da bikeitalia (@bikeitalia) in data:

E la conferma arriva anche dai vincitori del “Taipei Cycle d&i awards 2017”, il premio che incorona i migliori progetti di design e innovazione presenti in fiera. Ad aggiudicarsi il premio, tra gli altri, quest’anno è toccato a una handbike prodotta dalla Pacific Cycles e una cargo bike, la Taga 2.0.

Pacific

Una handbike pieghevole. L’innovazione di Pacific Cycles

L’edizione del 30° anniversario si apre quindi con un annuncio roboante: dopo la notizia dello spostamento di date da parte di Eurobike che anticiperà l’edizione 2018 a luglio, Taipei risponde posticipando l’edizione 2018 che si terrà dal 31 ottobre al 3 novembre scompigliando definitivamente lo scacchiere internazionale del mondo delle fiere delle bici.

Taipei Cycle show 2018

Taipei cambia periodo

In tutto questo, una buona notizia: sembra che la compagnia di bandiera taiwanese EVA AIR, a breve introdurrà un volo diretto Malpensa – Taipei. Nell’attesa che venga ufficializzato l’annuncio, bisognerà accontentarsi dei voli quotidiani da Parigi su Taipei.

Per ulteriori informazioni:
GREENAM G.S.A. EVA AIR
Via Monzese 34 – 20060 Vignate (MI)
0039 02 83962817
e-mail: [email protected]







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *