MENU

Olanda: la Superhighway ciclabile Nijmegen-Arnhem

News, Rubriche e opinioni • di 28 Agosto 2017

Durante la permanenza nella Città di Nijmegen in qualità di volontario nell’edizione 2017 di VeloCity non mi sono fatto perdere l’occasione di percorrere una delle famose “autostrade per biciclette” d’Olanda.
Si tratta della Nijmegen-Arnhem Cycle Superhighway un’infrastruttura lunga circa 16km, recentemente ultimata, totalmente dedicata ai ciclisti.

Il punto più semplice in cui innestarsi per raggiungere la città di Arnhem è partire dalla stazione ferroviaria di Nijmegen. Basterà seguire le innumerevoli segnalazioni che riportano la scritta “F 325” (il nome identificativo del percorso ndr) per arrivare senza problemi nell’arco di circa 45 minuti nel centro di Arnhem.
Il percorso è caratterizzato da un’uniformità dei materiali che lo rende riconoscibilissimo. Un esempio è il manto d’asfalto di colore rosso, dell’ampiezza di circa 4 metri (ottimo quindi anche per il passaggio delle cargo-bike) o i corpi illuminanti che riprendono la forma della maglia della catena di una bici.

Si tratta di un’infrastruttura leggera, che attraversa le campagne olandesi e mette in comunicazione due importanti città di provincia. Un’opera che ha permesso il ricollocamento di importanti funzioni di centralità urbana come scuole, cinema, centri sportivi e nuovi quartieri residenziali.

Inutile scrivere come i fruitori di questa “autostrada” siano i più svariati: dai bambini che raggiungono le scuole ai pendolari che si recano al lavoro ogni giorno, passando per gli anziani e ai turisti come me.
Un intervento dal costo complessivo di 16 milioni di euro, quasi 1 milione di euro a Km, nulla confronto ai 40 milioni richiesti per la realizzazione di 1 km di autostrada.

Il parcheggio biciclette della stazione ferroviaria di Nijmegen, da dove ha inizio il tragitto

Un tratto tipo del percorso, particolare dei lampioni a forma di catena della bici

Un esempio delle attrezzature riscontrabili durante il percorso

L’arrivo alla nuova stazione centrale di Arnhem






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *