Indignazione sui social, ma la campagna MIT risale al 2013

9 Settembre 2017

Sta facendo il giro dei social questa immagine di una vecchia campagna del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. L’immagine è rappresentativa di un atteggiamento purtroppo molto diffuso, e non solo nell’ambito della sicurezza stradale: la colpevolizzazione della vittima.

campagna sicurezza

Il ciclista, investito da dietro, avrebbe dovuto “guardare bene”, non si capisce cosa. L’automobilista non ha colpe.

L’indignazione sui social è giustificata, ma per amor di verità dobbiamo far notare che si tratta di una campagna risalente a diversi anni fa, al 2013, come risulta da questa pagina del sito MIT. Nel 2013 era ministro Maurizio Lupi.

Ora è ministro Graziano Delrio. Ci sentiamo di affermare che l’atteggiamento di chi è a capo del ministero è cambiato dal 2013 a oggi. Ma è cambiato l’atteggiamento di tutta la struttura burocratica?

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti