MENU

Fiona Kolbinger, la prima donna a vincere la Transcontinental Race

News • di 7 Agosto 2019

Fiona Kolbinger si è aggiudicata il primo posto nella Transcontinental Race, una competizione di ultracycling che percorre 4.000 km in un’unica tappa dal Mar Nero all’Atlantico.
transcontinental-fiona-kolbinger
Foto: Transcontinental Race
La settima edizione della Transcontinental Race è stata una competizione da record perché per la prima volta ha visto una donna aggiudicarsi il gradino più alto del podio. A vincere la sfida è stata una ricercatrice sul cancro tedesca di 24 anni, Fiona Kolbinger che ha pedalato da Burgas, in Bulgaria, fino a a Brest in Bretagna, nel nord-ovest Francia in soli 10 giorni, 2 ore e 48 minuti.


Foto: Transcontinental Race
La Transcontinental Race è stata la prima gara di ultra-distanza a cui ha partecipato la Kolbinger che, però non era certa l’unica donna in lizza. Ai blocchi di partenza a Burgas il 28 luglio c’erano quaranta donne e  duecento uomini.

partenza transcontinental race
Sono così sorpresa di vincere. Anche adesso. Quando mi sono iscritta alla gara ho pensato che nella migliore delle ipotesi avrei potuto salire sul podio femminile, ma non avrei mai pensato di poter vincere l’intera gara… Penso che avrei potuto andare più forte e dormire di meno. ” ha dichiarato ieri Fiona Kolbinger al termine della competizione.

Come funziona Transcontinental Race?

I corridori devono registrarsi presso i check point lungo tutto il percorso attraversando sette o più paesi, tra cui Austria, Bulgaria, Bosnia, Croazia, Francia, Italia, Kosovo, Serbia, Slovenia e Svizzera.
I corridori possono scegliere il proprio percorso ma devono passare attraverso quattro punti di controllo, questo significa salite anche molto difficili, come il passo del Rombo ad un’altitudine di 2.474 m in Alto Adige al confine tra Italia e Austria.
Ai ciclisti non è consentito chiedere informazioni sulla strada o ricevere supporto tecnico e devono trovare il proprio cibo e alloggio in completa autonomia.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *