Bici senza pedali per bambini

Per il primo Natale di mio nipote – quando aveva appena 8 mesi – gli ho regalato una di quelle biciclette senza pedali per bambini. Le avevo scoperte tempo addietro grazie a qualche genitore particolarmente sensibile alla questione della mobilità e dell’indipendenza dei propri figli.
E in effetti penso che il grande valore della bici senza pedali, che all’apparenza sembra poco più di un giocattolo, sia proprio la libertà di cui i bambini cominciano a godere una volta saliti in sella.

Bici senza pedali

Indice
Età giusta per bici senza pedali
Imparare l’equilibrio con la bici senza pedali
Vantaggi della bici senza pedali

Età giusta per bici senza pedali

Il momento indicato per iniziare a usare una bici senza pedali può dipendere da diversi fattori, dall’età del bambino ma più in generale dalla sua altezza, dalla capacità e dalla confidenza acquisita nel camminare, e quindi dall’equilibrio, e in ultimo anche dalla tipologia di bici – ve ne sono infatti di diverse taglie.

Mio nipote era in qualche modo già avvezzo ad avere a che fare con le due ruote, grazie a uno dei due nonni che fin da piccolissimo ha preso l’abitudine di portarlo dentro un trailer trainato dalla propria bici per alcune passeggiate. Eppure prendere confidenza con una bici senza pedali non è immediato e richiede un percorso, anche se minimo, di avvicinamento. Le prime volte che provavo a farlo stare in sella aveva appena 18 mesi ed era chiaro che i tempi non fossero ancora maturi.

Con il passare del tempo, dopo il compimento dei due anni fino ad oggi che ne ha tre, tutto è cambiato e la bicicletta senza pedali è uno dei suoi divertimenti preferiti, in casa e fuori. Per imparare a muovere i primi passi su queste biciclettine infatti è sufficiente anche farlo in casa, se ad esempio fuori piove, è buio o fa freddo, mentre una volta acquisita la confidenza è bene farsi un giro al parco (per chi ha la fortuna di averlo vicino casa), per ampliare il raggio degli spostamenti e cominciare ad usare il mezzo anche nell’ambito di un contesto – la strada e gli altri.

Imparare l’equilibrio con la bici senza pedali

Inizialmente i bambini tendono semplicemente a starvi appena appoggiati e a camminare, pian piano si siedono e cercano di impugnare meglio anche il manubrio, quando hanno fatto pratica a sufficienza iniziano quindi a spingersi in avanti imprimendo forza sui piedi, e presa un po’ di velocità riescono anche a sollevarli e a stare in equilibrio per pochi secondi: in questa fase si può dire che i bambini hanno già imparato ad andare in bicicletta.

Oggi mio nipote usa la bici senza pedali spesso, in casa e al parco, ci passa sopra le pozzanghere per far schizzare l’acqua e mi esclama: “zio guarda quanto vado veloce in bici!” Lo zio naturalmente è felice almeno quanto il nipote, ma come accennato sopra molto di più per alcuni benefici “nascosti” oltre che al semplice, e comunque prezioso, divertimento.

Vantaggi della bici senza pedali

Una bicicletta senza pedali per bambini è un’occasione per portarli fuori e farli stare a contatto con la natura, tempo sottratto a schermi elettronici e giocattoli inutili (le macchinine).
E’ un primo passo verso la libertà e l’indipendenza, un mezzo di spostamento vero e proprio e uno strumento per crescere, avere necessariamente a che fare con gli altri, la strada (anche se solo quella del parco) e le regole.
In ultimo, ma aspetto fondamentale, una volta imparato ad andare su una bici senza pedali, tra i 3 anni e mezzo e i 4 i bambini sapranno andare tranquillamente su una bici normale senza passare alla bici con le rotelle. Vi pare poco?

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti