New York in bicicletta
MENU

New York in bicicletta

Itinerari, Nord America • di

Hudson River New York

Hudson River New York


New York è una mèta ambita da molti ma pochi sanno che la bellezza di questa città può essere scoperta anche in bicicletta.
Come molte città nel resto del mondo, anche New York ha il suo sistema di bike sharing nato nel 2013. Un servizio con migliaia di biciclette disponibili in centinaia di stazioni, situate nei punti di snodo centrale della Grande Mela. Biciclette disponibili 24/24 365 giorni l’anno.
Citi Bikes a Manhattan

Tuttavia solo i newyorkesi possono usufruire di questo servizio, non trattandosi di noleggio con fine ricreativo, ma di un’alternativa ai mezzi di trasporto tradizionali. Per ottenere l’abbonamento annuale è infatti necessario essere residenti a New York.
Non mancano alternative per il noleggio bici e tour guidati in bicicletta per chi è in visita in città. Tra i tour più popolari c’è la traversata del Ponte di Brooklyn e la pedalata lungo lo Hudson River.

Brooklyn Bridge New York

Brooklyn Bridge New York

Quello proposto è un percorso ciclabile che tutti possono fare in maniera sicura, scoprendo una delle migliori opere paesaggistiche della città: Central Park.
Il percorso ciclistico che suggerisco è un itinerario alla scoperta di Central Park, il polmone di New York. Si tratta di una distesa di verde immensa che va dalla 59th alla 110th Street, e dalla 5th alla 8th Avenue, attraversata da piste ciclabili e che offre viste mozzafiato sia in pianura che in collina. Si tratta della scoperta di uno dei simboli icona della città e un piccolo assaggio di quello che New York può offrire.

Reservoir, Central Park New York

Reservoir, Central Park New York

Il tour parte dalla 59th Street all’ingresso del parco ed è lungo poco meno di 10 chilometri.

Mappa

Altimetria

Altimetria Central Park
Traccia gps | Mappa kml

Pedalando lungo il lato est si incontra un carosello. Il primo presente lì era del 1871. Si dice che dal 1873 al 1924 il carosello venisse azionato da un cavallo nascosto sotto la piattaforma della giostra. I successivi due caroselli furono distrutti da incendi. Durante la ricerca di una nuova giostra, fu trovato un carosello abbandonato a Coney Island risalente al 1908, e spostato a Central Park. Oggi è considerato uno dei più grandi caroselli degli Stati Uniti con 57 cavalli e un esempio di arte americana popolare. Nel 1990 la giostra è stata completamente ristrutturata.

Biking in Central Park New York

Biking in Central Park New York

Andando verso nord c’è la Bethesda Terrace, considerata il cuore di Central Park. La terrazza, che si affaccia su un lago, si trova alla fine del The Mall, un lungo viale alberato lungo il quale persone di alto rango passeggiavano. In estate vengono poste piante acquatiche nella fontana, come ninfee e fiori di loto, facendo rivivere un’antica tradizione risalente al 1800.

Bethesda Fountain in Central Park New York

Bethesda Fountain in Central Park New York

Dopo una sosta sulla terrazza, proseguendo verso nord, si raggiunge il Belvedere Castle, da dove è possibile ammirare il panorama più bello dal punto più alto del parco (da qui il nome in italiano ‘belvedere’). Il Belvedere Castle è la miniatura di un castello, una delle più stravaganti strutture nata per controllare il bacino idrico, oggi una distesa verde nota come Great Lawn.

Belvedere Castle - Central Park

Belvedere Castle – Central Park

Proseguendo di poco sulla stessa strada c’è uno dei giardini più affascinanti del parco: lo Shakespeare Garden. Dedicato al poeta e commediografo inglese, accoglie piante e fiori citati nelle sue opere. Delle piccole placchette di bronzo, sparse in questo giardino, citano i versi del poeta. Ci sono anche panchine di legno dove è possibile fare una sosta.

Ritornando sul percorso e proseguendo verso nord, si pedala lungo il bacino idrico dedicato a Jacqueline Kennedy. Questo bacino di acqua è uno dei paesaggi più pittoreschi del parco. Costruito per rifornire temporaneamente la città di acqua potabile negli anni ‘60, fu poi ritenuto obsoleto nella sua funzione. Bill Clinton, Madonna e Jacqueline Kennedy (da cui prende il nome nel 1993) erano soliti correre qui.

Risalendo a nord si raggiunge un’area chiamata The Loch. Nel piano originario The Loch doveva essere un lago, ma nel tempo si è trasformato in un ruscello. Ottimo posto per il bird watching, i suoi confini sono segnati a nord dall’Huddlestone Arch, uno dei ponti più pittoresti di Central Park, e a sud dal Glen Span Arch. The Loch è considerata una delle più affascinanti opere ingegneristiche e di architettura paesaggistica. (Se si vuole proseguire in collina, invece, si può saltare The Loch e raggiungere la zona più a Nord di Central Park, dove si trova anche il Laser Rink, una pista di pattinaggio aperta da ottobre a maggio).

Proseguendo nella zona chiamata The Ravine, si scoprono cinque cascate artificiali che tuttavia sembrano essere assolutamente naturali. L’acqua è quella potabile del comune di New York che sgorga da un tubo nascosto tra le rocce alla Pool Grotto.

Ritornando verso sud per completare il loop, vale la pena fare una sosta al monumento commemorativo a John Lennon, gli Strawberry Fields. Il cantante fu ucciso da un suo fan nel Dakota Building dove viveva con Yoko Ono. Ogni giorno i suoi fan depongono fiori, poesie e biglietti. Central Park era uno dei posti che John Lennon amava frequentare.

Strawberry Fields in Central Park New York

Strawberry Fields in Central Park New York

Per una sosta culinaria consiglio Tavern on the Green. Un ristorante che offre cucina americana. Ma quello che lo rende particolarmente affascinante è il fatto che in passato era la residenza di pastori. Poco più in là c’era infatti un ovile, oggi una grande distesa verde dove i newyorkesi amano rilassarsi: Sheep Meadow.
E così si conclude il percorso in bicicletta, ritornando al punto di partenza.

Tavern on the Green New York

Tavern on the Green New York

New York è raggiungibile in aereo da varie città italiane con voli diretti Alitalia, Delta Airlines, America Airlines, Continental Airlines e Meridiana.
Per maggiori informazioni turistiche su New York consulta NewYorkCity.it

Suggerimenti

Il percorso proposto è adatto chiunque ed è davvero difficile perdersi. Se si è in compagnia di bambini si potrebbe pensare a una sosta al Central Park Zoo, lo zoo in cui è ambientato Madagascar. Come nel cartone animato, ci sono scimmie, pinguini e leoni. C’è la possibilità anche noleggiare il risciò a pedali per chi è con bambini o semplicemente vuole trascorrere un pomeriggio pedalando in compagnia in uno dei parchi più belli di New York.

Libri

santiago-bici-libro francigena-bici-libro danubio-ciclabile-libro loira-ciclabile-libro

Articoli correlati

Una risposta a New York in bicicletta

  1. Giuseppe D'Alessio ha detto:

    Per 4 ore di noleggio di due biciclette a New York mi hanno addebitato questi importi:
    20/08/16 Citi Bike Program Brooklyn
    Commissione di conversione applicata da CartaSi: 0,46 Euro * 23,58 26,13 USD 0,8847991
    22/08/16 Citi Bike Program 8552453311
    Commissione di conversione applicata da CartaSi: 0,62 Euro * 31,54 34,84 USD 0,8873901
    22/08/16 Citi Bike Program 8552453311
    Commissione di conversione applicata da CartaSi: 0,62 Euro * 31,54 34,84 USD
    NON PRENDETE LE BICICLETTE PUBBLICHE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *