MENU

Se vinceremo le elezioni

Bikenomics, Rubriche e opinioni • di 12 Settembre 2012

Se vinceremo le elezioni in tutte le città sarà istituito il limite di velocità massimo di 30 km/h

Non è la dichiarazione del segretario di un ipotetico Partito Ciclistico Italiano, ma di Sören Bartol, portavoce per la mobilità dell’SPD, il partito socialdemocratico, al Bundestag (camera bassa del Parlamento tedesco). In un’intervista al settimanale “Welt am Sonntag il parlamentare ha svelato questa anticipazione del programma elettorale della coalizione Grüne-SPD in vista delle elezioni del 2013.

La dichiarazione ha creato un acceso dibattito e l’attuale Ministro dei Trasporti (della CSU) ha commentato la notizia dicendo “Io voglio favorire la mobilità e non impedirla, finché io sarò ministro dei trasporti non ci sarà alcuna generalizzazione dei limiti di velocità”.

Mentre in Germania i partiti discutono sui programmi di governo, in Italia i programmi di governo non sono neppure necessari per presentarsi alle elezioni ed è così che una proposta come quella promossa dalla coalizione rosso-verde tedesca, invece di essere sostenuta a spada tratta dagli equivalenti dei Grüne e dell’SPD in Italia, viene completamente lasciata in capo ai cittadini che devono dimostrare attraverso una petizione online di essere sufficientemente numerosi per poter essere presi in considerazione alla vigilia delle elezioni.

Mi riferisco ovviamente e nuovamente, alla petizione #30elode lanciata da #salvaiciclisti e sostenuta da Legambiente e dalla FIAB. Tra pochi giorni si inaugurerà la settimana europea della mobilità sostenibile: potrebbe essere l’occasione per instaurare un dibattito nei partiti e tra i partiti per decidere in che direzione andrà il nostro paese dal punto di vista della mobilità.
Così, tanto per sapere.

Ah, la notizia non è nuova, è del 17 giugno, ma non stupitevi troppo se nessuno ve l’aveva ancora raccontato.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *