600 km in bici per aiutare Angelo Licheri

1 Ottobre 2012

angelo-licheri-vermicinoE’ partito da Millesimo (Savona) ieri domenica 30 settembre il viaggio in bicicletta di due ciclo-appassionati liguri che percorreranno 600 chilometri in sella fino a Roma.
Santino Mellogno e Franco Pastorino, che copriranno la distanza pedalando “no stop” per 30 ore consecutive, dedicheranno la bella impresa ad Angelo Licheri, “l’eroe di Vermicino” che oggi vive in difficili condizioni di salute ed economiche.

La vicenda di cronaca a cui è legato Licheri è ben nota e ha tenuto milioni di italiani incollati davanti agli schermi a seguirne il triste esito: il 10 giugno del 1981 un bambino di 6 anni, Alfredino Rampi, cade in un pozzo e vi muore dopo tre giorni e vari tentativi, vani, di salvataggio, da parte di vigili del fuoco e volontari. Tra questi si ricorda proprio di quello di Angelo Licheri, un tipografo sardo di corporatura molto esile che si cala nel pozzo fino a 60 metri riuscendo solo momentaneamente a legare il piccolo con un’imbragatura, che si apre per ben tre volte dopo le quali Alfredino scivola ancora più giù.
Licheri, la cui figura ha ispirato il documentario “L’angelo di Alfredo” (Fabio Marra, 2011), risale in superficie dopo essere rimasto per 45 minuti a testa in giù, visibilmente provato fisicamente e disperato per non essere riuscito a salvare il bambino.

I due ciclisti Santino e Franco hanno appreso da poco la difficile situazione in cui vive Angelo Licheri, oggi affetto da diabete, male per cui ha già subito l’amputazione di una gamba e che potrebbe portargli via anche l’altra, e hanno così deciso di aiutarlo. Il viaggio in bici ha infatti lo scopo di raccogliere fondi, per ora già 6000 mila euro, da donare all’eroe di Vermicino per le dovute cure.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti