MENU
fancy women bike ride 2019

Velonotte: le città viste dai ciclisti notturni

News • di 22 Maggio 2013

velonotte

Velonotte è un progetto ideato da Sergey Nikitin, 37enne storico dell’arte russo che nel 2007 ha organizzato per la prima volta un tour a pedali notturno per le vie di Mosca. L’obiettivo dell’iniziativa era svelare tutto il fascino della città dopo il calare del sole. Le luci soffuse dei lampioni, della luna, le strade silenziose e liberate dagli ingorghi quotidiani, unite alla visita dei luoghi più nascosti e suggestivi, hanno costituito il giusto mix che fa fatto subito apprezzare Velonotte dai ciclisti moscoviti, e non solo, dato che l’evento è stato riproposto negli anni successivi in altre città del mondo, in Europa e negli Stati Uniti.

L’idea originaria di Nikitin risale al 1998 quando, ancora studente presso l’Università di Mosca, ha dato vita a Moskultprog, un programma di passeggiate guidate focalizzato sulle aree di interesse artistico e architettonico in particolare degli anni ’20 e ’30 del Novecento, la cui prima edizione ha visto la partecipazione di circa trecento persone. Eppure, il primo contatto vero con la bicicletta Sergey Nikitin lo ha avuto in Italia, a Roma, quando durante un periodo di studio nel nostro paese tre suoi connazionali gli hanno regalato una bici per muoversi in città. Così alcuni mesi dopo, mentre una notte pedalava nella sua Mosca, “l’illuminazione”: mettere quelle trecento persone sul sellino e proporre altri tour culturali studiati sempre più minuziosamente. Con tutti i vantaggi del caso: coprire distanze maggiori con un mezzo comunque agile che potesse intrufolarsi anche negli angoli più nascosti della Mosca notturna.

Per le comunicazioni con i cicloturisti-urbani si utilizzano delle cuffiette per ascoltare la narrazione precedentemente registrata e accompagnata da sottofondi musicali. “Mosca di notte appare davvero particolare – spiega Nikitin – i palazzi a volte scompaiono nel trambusto della vita quotidiana, ma nell’oscurità ritornano maestosi e splendidi“. A lavorare all’organizzazione dell’evento nella capitale russa è un team di dieci persone, alle quali si aggiungono altri volontari nelle città dove Velonotte viene riproposto. Inizialmente finanziato da attività commerciali e sponsor, dal 2013 Velonotte riceve il supporto dalla scuola superiore di economia in Russia e dal distretto reale di Kensington e Chelsea, a Londra. Oltre alla capitale inglese, il tour notturno a pedali si è tenuto a Parigi, San Pietroburgo, Vienna, Belino, Roma, Budapest, New York e Venezia. Ma il desiderio dichiarato di Sergey Nikitin è portare Velonotte a Bangkok, in Thailandia.

I prossimi appuntamenti con Velonotte sono a Londra il 22 giugno e a Mosca il 20 luglio.

Video Velonotte Roma 2010







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *