Turkmenistan, il presidente ordina ai cittadini di comprare una bici

29 Agosto 2013

turkmenistan-bici

Senza troppi giri di parole, il presidente del Turkemistan Gurbanguly Berdimuhamedow ha ordinato ai cittadini dello stato asiatico di acquistare al più presto una bici, in vista della giornata nazionale della bicicletta prevista per il 1° settembre prossimo. L’ordine di Berdimuhamedow, capo di uno dei regimi più autoritari del mondo, segue un suo personale avvicinamento all’utilizzo della bicicletta che, evidentemente, vuole a tutti i costi comunicare al Paese. Recentemente, come riportato anche dal quotidiano inglese The Indipendent, è stato approvato un piano quadriennale per incentivare l’utilizzo della bici sia in ambito urbano che sportivo, coinvolgendo studenti e dipendenti pubblici alla partecipazione ad uscite organizzate.

Ma il sovrano del Turkemistan non manca di metterci la faccia. Proprio la settimana scorsa infatti è stato immortalato da un fotografo della BBC mentre, a bordo della sua mountain bike ed indossando un abbigliamento sportivo verde sgargiante, vinceva una corsa ciclistica per le strade della capitale, Ashgabat. “Questa campagna aiuterà i cittadini a rafforzare le proprie condizioni di salute, migliorare le condizioni ambientali e diffondere l’utilizzo della bicicletta in Turkmenistan“. Così il leader dello stato dell’Asia centrale ha commentato le sue ultime iniziative, aggiungendo di augurarsi che tutti i 5 milioni di cittadini del Turkmenistan partecipino alla manifestazione ciclistica del 1° settembre.

Nonostante le intenzioni in favore di una mobilità più sana siano apprezzabili, le associazioni che difendono i diritti umani attive in Turkmenistan diffidano dal presidente Berdimuhamedow e ricordano che il Paese è ancora teatro di diffusi soprusi e repressioni di vario genere.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti