10 stand da non perdere a Expobici

14 Settembre 2013

EBC2013_468X60

Manca una settimana all’apertura della fiera di Padova che finalmente, dopo anni di conflitti, è riuscita a riunire in un unico luogo tutti principali marchi del mondo bici. Dopo aver visto le anticipazioni a Eurobike in Germania, siamo in grado di segnalarvi in anteprima quelli che saranno gli stand più interessanti che potrete trovare a Expobici soprattutto per quanto riguarda l’uso della bicicletta in ambito urbano.

CICLI MONTANTE

montante

Il marchio Siciliano negli ultimi anni sta stupendo con delle proposte estremamente interessanti rivolte al ciclista urbano, con soluzioni cromatiche originali e combinazioni tecniche inusuali in grado di risvegliare l’attenzione anche di chi è meno attento al mondo della bicicletta. Montante dimostra nelle proprie realizzazioni una sfrenata passione per l’acciaio e per il dettaglio. Non mancano però altri materiali come il carbonio che danno forma a ricercate bici da corsa, ma anche mountain bike, pieghevoli e mini bici.

SELLE ROYAL

SUPRA-pianta 001

Selle Royal per la prima volta esce dal segmento urbano/leisure/cicloturismo per rivolgersi direttamente a ciclisti su strada e mountain biker alla ricerca di un prodotto di alta qualità ma dai costi contenuti. Supra, Suez, Selva e Saba sono i nomi di questi nuovi modelli rivolti al mondo sportivo. Se passate dallo stand non fatevi sfuggire le manopole Mano, studiate ergonomicamente e disponibili in varie dimensioni a seconda della posizione di guida. Interessante anche la sella pensata apposta per le biciclette pieghevoli, con un’impugnatura ergonomica all’altezza della punta della sella.

BROOKS

Brooks

Lo storico marchio inglese produttore di selle ha iniziato una svolta importante: dopo aver legato il proprio marchio indissolubilmente al concetto di sella in cuoio, Brooks sta adesso lavorando a nuovi materiali con risultati sorprendenti. Accanto alle produzioni storiche e arcinote, Brooks sta puntando molto su prodotti in cotone made in Italy. La nuova sella Cambium in gomma naturale e cotone biologico rivestito è stata una delle grandi attrazioni della fiera di Friedrichshafen ma che ha purtroppo finito per offuscare le nuove linee di borse, zaini e tracolle in cotone impermeabilizzato pensate per l’uso urbano. Interessante è anche la linea di borse dedicate ai cicloviaggiatori che anche in strada non vogliono rinunciare allo stile.

TERN

Tern

Dopo la grande collaborazione con Trenitalia dello scorso anno che ha portato il marchio alla notorietà in Italia, Tern si affaccia adesso sul mercato con delle soluzioni innovative che reinterpretano il concetto di bicicletta pieghevole. Una su tutte è la nuova serie Node con ruote da 507 mm che coniuga la sensazione di guida di una bicicletta normale con la praticità della pieghevole, particolarmente indicata per persone molto alte e dal peso importante. Da non perdere nemmeno la serie Verge pensata per coniugare velocità e ingombro ridotto.

PEDALED

pedaled

E’ormai giunto a maturazione il progetto di Hideto Suzuki, fashion designer giapponese che nel 2007 ha lanciato questo marchio di abbigliamento rivolto al ciclista urbano. Pedaled unisce la praticità degli indumenti sportivi con la vestibilità dell’abbigliamento urbano da cui emergono una serie di capi di abbigliamento estremamente tecnici (traspiranti, che si asciugano in fretta, riflettenti e impermeabili) ma ma anche curati nell’aspetto. Dai cappelli alle scarpe passando per cinture e biancheria intima, Pedaled offre una vasta gamma di prodotti pensati per chi va in bicicletta in città. Da non perdere la giacca Aventure Waterproof che si è aggiudicata lo Eurobike Golden Award 2013.

BOSCH

Bosch

Visitare lo stand di Bosch significa uscire dal mondo della tradizione ciclistica per entrare in contatto con l’innovazione tecnologica figlia di decenni di ricerca applicata al mondo dell’automobile: da queste applicazioni nascono i motori Bosch per biciclette elettriche e a pedalata assistita. Secondo quanto riportato dalla stampa specializzata, il marchio tedesco punta a coprire il 25% del mercato dei motori per biciclette in pochi anni e tutto lascia credere che il progetto si possa realizzare. Vale la pena andare a gettare uno sguardo per capire che forma avrà il futuro.

CARRERA

carrera
Dopo la bicicletta pieghevole arriva anche il casco pieghevole. Questo è il concetto del nuovo prodotto ideato da Carrera, marchio di proprietà del gruppo Safilo. L’idea è quella di offrire un’opportuna protezione per la testa e allo stesso tempo garantire una facile trasportabilità per tutti i ciclisti urbani. Particolare attenzione è rivolta all’estetica: disponibile in diversi colori, questo casco è quanto di più lontano si possa pensare dal mondo della competizione, pur garantendo un peso ridottissimo.

LOMBARDO

Lombardo

Dopo la grandissima operazione di marketing svolta mettendo in sella il sindaco di Roma, Ignazio Marino, Lombardo (altro produttore siciliano) è diventato uno dei marchi di biciclette più affermati al momento. Oltre al marketing c’è anche un prodotto sempre più di qualità e indirizzato a tutte le tasche. Vale la pena soprattutto dare un’occhiata alla gamma di biciclette a pedalata assistita, forse la più interessante al momento nel mercato italiano.

MICHELIN

Michelin

Uno dei più noti marchi di pneumatici al mondo sta portando una serie di prodotti estremamente interessanti sul mercato. Tra gli altri sono da evidenziare la camera d’aria anti foratura Protek Max e il copertone four seasons StarGrip, pensato per coniugare scorrevolezza e massima aderenza, anche in caso di fondi bagnati o innevati. Lo StarGrip di Michelin è stato sviluppato partendo dalle suole per le scarpe antinfortunistiche utilizzate nelle fabbriche.

EDICICLO EDITORE

ediciclo

Se oltre a pedalare vi piace leggere, non perdete per nessun motivo lo stand di Ediciclo dove potrete trovare molti libri interessanti a tema bici. Molti i titoli a catalogo in grado di soddisfare le esigenze dei patiti della tecnica, degli amanti della storia e del ciclismo eroico, dei cicloturisti a caccia di itinerari e di guide, degli appassionati di letteratura di viaggio, dei teorici della bicicletta. Tra i titoli più interessanti della passata stagione vi segnaliamo “No Bici” di Alberto Fiorillo, “Compratevi una bicicletta” di Federico Del Prete e “La filosofia va in bicicletta” di Walter Bernardi. Tra i titoli più datati, segnaliamo “C’è di mezzo il mare” di Matteo Scarabelli, “Tre uomini in bicicletta” di Rumiz e Altan e “La mia vita in bicicletta” di Margherita Hack.

Corso correlato

Meccanica per mtb
100 49
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
100 49
Acquista

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti