Mobilità nuova e vecchia a confronto: il 28 ottobre una conferenza a Bologna

17 Ottobre 2013

Il 28 ottobre a Bologna si parla di mobilità nuova. Un confronto tra due modi diversi di vedere la mobilità con tecnici e associazioni che chiedono città più a misura d’uomo da una parte, e produttori e associazioni di categoria dall’altra. Interessante sarà anche l’intervento di Massimo Nordio, Ad di Volkswagen che alcune settimane fa, in un’intervista a Repubblica, ha parlato di demotorizzazione.

Mobilita Nuova Bologna

La Rete Mobilità Nuova torna a parlare al grande pubblico. L’occasione è l’evento “Ecosistema Urbano”, nell’ambito della Conferenza Nazionale per le Città organizzata da Legambiente e dal Comune di Bologna in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 ore, che si terrà lunedì 28 ottobre a Bologna presso il Palazzo d’Accursio.

Ad appena sei mesi dalla consacrazione del movimento, che il 4 maggio scorso ha manifestato a Milano per chiedere più diritti (e risorse) per “pedoni, pedali e pendolari”, la Rete Mobilità Nuova organizza stavolta un confronto diretto tra tecnici ed esperti di pianificazione dei trasporti, in particolare ciclabilità e trasporto pubblico, e rappresentanti di alcune associazioni di categoria come Aci, Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) e autotrasportatori.

Mobilità Nuova e vecchia a confronto, verrebbe da dire, una ricetta interessante che per la prima volta mette di fronte due modi diversi di vedere la mobilità nella speranza di trovare punti d’incontro tra loro. Quello che è certo è che oggi il traffico, la scarsa sicurezza per chi va in bici, l’inefficienza del trasporto pubblico restano problemi irrisolti per la maggior parte delle città italiane.

Le città rappresentano il nodo intorno a cui si intrecciano e dipanano le emergenze umane, ambientali, sociali e culturali più drammatiche del nostro tempo e insieme lo scenario di soluzioni possibili e praticabili” – si legge dal manifesto della conferenza, e la sinergia tra cittadini, istituzioni e imprese virtuose è la chiave per disegnare una nuova idea di Città. “La crisi urbana chiede di immaginare con urgenza un altro futuro. Per questo Legambiente lancia la sfida di un’alleanza tra Comuni italiani, mondo dell’impresa e del lavoro, organizzazioni dei cittadini che lavori per rendere sostenibile e smart l’Italia tutta.

Tra gli ospiti più attesi del convegno Massimo Nordio, Amministratore Delegato di Volkswagen che appena pochi mesi fa, in un’intervista a Repubblica, ha riconosciuto il periodo di demotorizzazione che sta attraversando il nostro Paese e potrebbe tornare a parlare a riguardo.

L’ingresso al convegno è libero.
Qui il programma completo.

Coordina Simone Dini, portavoce nazionale Rete mobilità nuova. Introducono Carlo Carminucci, direttore Isfort, e Francesco Ferrante, vicepresidente Kyoto Club.

A seguire interventi di:

Andrea Colombo assessore alla mobilità Comune di Bologna
Andrea Biancani assessore alla mobilità Comune di Pesaro
Gabriele Folli assessore mobilità comune di Parma
Stefano Tibaldi direttore Arpa Emilia Romagna
Paola Michelozzi presidente Associazione italiana epidemiologia
Lorenzo Bertuccio direttore scientifico Euromobility
Matteo Dondé architetto esperto in pianificazione dei trasporti
Raimondo Orsini direttore Fondazione sviluppo sostenibile
Enrico Pagliari Direzione Studi e ricerche ACI
Massimo Nordio presidente Unrae e AD Volkswagen Italia
Carlos Caracciolo Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia
Paolo Bellino #salvaiciclisti
Andrea Vignaroli Minimetrò Perugia
Marco Menichetti Super Hub
Dario Manuetti La Città Possibile
Paolo Piacentini Federtrek
Massimo Marciani Presidente Fit-Consulting
Enrico Zavi Confcommercio
Lorenzo Frattini Legambiente Emilia Romagna
Federico Vozza Legambiente Piemonte
Andrea Wehrenfennig Legambiente Friuli Venezia Giulia

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti