Un danese su sei confessa: “ho rubato una bici per necessità”

31 Ottobre 2014

Cyclists_at_red_2

Per quanto sia conosciuta da tutti come il paradiso dei ciclisti, anche in Danimarca così come in Italia e un po’ ovunque, la piaga dei furti di biciclette è dura a morire. E secondo un recente sondaggio condotto dalla compagnia di assicurazione danese Alm Brand e riportato dal quotidiano The Local, i furti di bici sono così comuni in Danimarca che addirittura un cittadino su sei avrebbe rubato una bici almeno una volta nella vita.

In molti casi i protagonisti di questi furti si sono cercati di giustificare asserendo che si è trattato più che altro di “prestiti” in casi di particolare bisogno dopo i quali si sono semplicemente dimenticati di restituire il mezzo al legittimo proprietario. Quasi sempre infatti queste bici vengono abbandonate in strada e parcheggiate alla bene e meglio piuttosto che immesse in un mercato di bici rubate.

Al proliferare di questi furti contribuisce la scarsa attenzione con cui i ciclisti danesi parcheggiano le loro bici, con lucchetti di bassa qualità. Si parla di circa 200 biciclette al giorno rubate in tutto il paese, con pesanti ricadute sulle casse del settore assicurativo.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti