In bici alla scoperta dei sapori della città

19 Giugno 2015

unnamedunnamed (1)
Fare da guida nella propria città è la scusa perfetta per ritagliarsi nelle nostre vite frenetiche del tempo per di conoscerla meglio e soffermarsi sui dettagli che la rendono unica: Milano quanto sei bella! Con le decorazioni dei palazzi liberty, le geometrie delle piazze e dell’elegante Duomo davanti al quale si passa troppo spesso senza prestare la dovuta attenzione ai preziosi finestroni colorati e alle figure scolpite nel marmo bianco restituiti ad antica bellezza dopo i recenti lavori di restauro. Inutile dire che la bici è il mezzo perfetto per districarsi tra i vicoli stretti e il tessuto urbano della città: abbastanza veloce per poter vedere molte cose in poco tempo ma anche lenta da permetterti di apprezzare e gustare le differenze dei vari quartieri della città .

L’altra sera si pedalavo ormai da ore, facendo da cicerone al mio amico Paolo stupendomi io stessa, milanese doc, di angoli nuovi della mia città scoperti per puro caso quando verso ora di cena, stanchi dalla pedalata si è fatto sentire un certo languorino. Paolo mi chiede “ Mangiamo? “ – Panico – ci trovavamo vicino la stazione Centrale e non essendo di zona, avendo considerato il quartiere della stazione solo come luogo di partenza o di arrivo, mi rendo conto di non conoscere per niente i ristoranti della zona. Propongo di pedalare fino ai navigli ma la fame è troppa e Paolo risolve la situazione parlandomi di una’app chiamata Quandoo il nuovo portale per la ricerca di ristoranti che con il servizio di geolocalizzatore individua i ristoranti nelle vicinanze. Con pochi click mi sono registrata e ho iniziato la mia ricerca per il ristorante giusto dove trascorrere la serata: utilissima la possibilità di filtrarli per tipologia (italiano, pizzeria, di pesce, etnico in base alle preferenze) e di visualizzarli sulla mappa. Cliccando sopra all’icona del ristorante si apre la presentazione con le foto del locale e i suggerimenti dello chef. Le recensioni di altri utenti che hanno già mangiato nel locale danno altre informazioni utili come il prezzo medio e eventuali feedback.

Trovare in zona un locale tipico per far assaggiare piatti della cucina milanese a Paolo è stato semplice: l’Antica Osteria via Gluck era proprio a due passi dalla stazione chi mai l’avrebbe detto? Ambiente familiare e giardino interno perfetto per una cena rilassante all’aperto per sentirsi in vacanza anche in una città come Milano. Per la prenotazione è bastato cliccare su “Prenota” e dopo mezzora i ristoratori erano pronti ad accoglierci e soprattutto a sfamarci. Particolarmente utile per chi non è pratico della città, e per chi come me non ha una buona memoria per i nomi delle strade l’opzione navigatore che ti rileva la tua posizione con il gps e ti mostra la strada da fare per raggiungere il ristorante prenotato.
Il locale è stato come da descrizione: nel menù abbiamo trovato piatti tipici come risotto alla milanese con l’ossobuco, insalata di nervetti, polenta e a sorpresa un menù vegano per soddisfare tutte le esigenze. Le bici pieghevoli sono ben accette.

image012unnamed (2)

Scoprire nuovi ristoranti nella mia città non sapevo fosse così semplice: pizzerie, etnico, di pesce… quale sarà il prossimo?!

Corso correlato

Masterclass: Bike Manager
1.499
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti