MENU
fancy women bike ride 2019

CosmoBike Show, si pedala verso la seconda edizione

News • di 4 Maggio 2016

Il futuro e lo sviluppo dell’Italia passano dalle due ruote: ne sono convinti i promotori del CosmoBike Show, il Salone Internazionale della Bicicletta la cui seconda edizione è in programma dal 16 al 19 settembre 2016. La presentazione ufficiale della manifestazione, con le novità in programma, ci sarà il 12 maggio a Milano con una conferenza stampa presso l’Upcycle Bike Café – Via Andrea Maria Ampère 59 – alle 11:30. Tra gli altri interverrà anche il sottosegretario al MInistero dell’Ambiente Barbara Degani.

CosmoBike_Show_Verona

Intanto, in attesa di questa prima tappa di avvicinamento al Salone, continua e si rafforza il dialogo e il confronto con le aziende e con gli opinion leader del settore ciclo, che stanno confermando numerosi la loro partecipazione alla manifestazione. “L’obiettivo di CosmoBike Show – dichiara il Project Manager Paolo Coin – è contribuire all’affermazione della bici come fenomeno di cultura e consapevolezza, per uno stile di vita attento alla salute propria e a quella del pianeta, e far capire quanto la ciclabilità sia simbolo di una società che sa pensare concretamente al proprio futuro”.

“Contribuire alla diffusione della cultura ciclistica, che sia riferita al concetto di mobilità sostenibile o alla pratica dello sport, è parte integrante della nostra missione aziendale”, dice Eduardo Roldan, Amministratore Delegato di Shimano Italy Bicycle Components. “Shimano ci crede, ed è per questo che anche quest’anno abbiamo scelto la cornice di CosmoBike per presentare il meglio della nostra offerta dedicata alla pratica su strada, alla mountainbike, senza dimenticare le novità del comparto e-bike, che sempre di più si sta attestando come segmento di mercato in forte crescita”.



Il direttore commerciale di Veronafiere Diego Valsecchi illustra le altre novità in programma: “La rinnovata fiducia di Shimano ci dà conferma di come CosmoBike Show continui il suo percorso di crescita nella giusta direzione. La vocazione che ci accomuna nel sostenere queste tematiche oggi ha una importanza socialmente molto rilevante: non esistono altri eventi in Italia di questa portata e mediaticamente così forti dedicati al tema della mobilità sostenibile, del turismo slow, del ciclismo e di un comparto industriale rilevante per il Made in Italy come il settore ciclo”.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *