Bari, incentivi per chi va in bici: e allora Muvt

22 Febbraio 2018

Muvt vuol dire “muoviti” nel dialetto locale; ma sta anche per Mobilità Urbana Vivibile e Tecnologica, un sistema di incentivi per i baresi che decideranno di spostarsi in bicicletta, mezzi pubblici o auto condivisa.

bari bici

Una foto della “Ciemmona” di Bari di pochi mesi fa

È uno degli 82 progetti cofinanziati dal Ministero dell’Ambiente nell’ambito del collegato ambientale. Ai cittadini che adotteranno comportamenti di mobilità virtuosi verranno assegnati dei “buoni mobilità”, in pratica degli sconti per l’acquisto di biciclette e di abbonamenti al trasporto pubblico.

A Bari si spostano ogni giorno, fra cittadini e pendolari, circa 200mila persone. Di queste, ben il 76 per cento utilizza l’automobile. Se l’obiettivo del programma Muvt di ridurre del 26 per cento il numero di spostamenti motorizzati fosse raggiunto, ne guadagnerebbero tutti. Tutti i cittadini respirerebbero aria più pulita. Chi abbandonerà l’auto per passare alla bici o ai mezzi pubblici farà più movimento durante la giornata e ne guadagnerà in salute.

Le leve su cui fare forza per arrivare a questo obbiettivo sono due: l’Università e le aziende. Studenti e professori saranno i target specifici destinati a ricevere una card con gli sconti e incentivi. Le aziende baresi verranno invece stimolate a elaborare piani di mobilità per i loro dipendenti, che riceveranno gli incentivi tramite i mobility manager.

Il progetto partirà a settembre e coinvolgerà circa 5000 persone con un budget di 1,2 milioni di euro da parte del Ministero dell’Ambiente.

Vedi anche: 7 cose che ho imparato pedalando a Bari

Corso correlato

Meccanica per mtb
100 49
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
100 49
Acquista

Commenti

Un commento a "Bari, incentivi per chi va in bici: e allora Muvt"

  1. Avatar Massimo ha detto:

    E a Molfetta ancora niente?!?Nonostante ci sia una zona industriale di tutto rispetto…speriamo si muova qualcosa!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti