Londra: accesso limitato alle auto in un’area di 34 ettari. Ecco l’equivalente a Roma e Milano

7 Marzo 2018

Iniziati i lavori per trasformare un’intera area centrale di 34 ettari a Londra: potranno accedere liberamente solo mezzi pubblici, bici e pedoni; accesso limitato per i mezzi privati.

londra lavori
Tottenham Court Road dopo i lavori: solo bus, bici e pedoni

Immaginate che a Milano una parte consistente del quartiere Isola venga ripensata in funzione della mobilità attiva.
chiusura milano

Oppure che a Roma si faccia la stessa cosa in tutta la zona compresa fra corso Vittorio e il Tevere.
roma chiusura auto

Sembra incredibile, vero? Eppure è quanto sta succedendo nello West End di Londra, a poco più di 1km dal London Eye; esattamente dove si trova il British Museum. Tutta quest’area (34 ettari in zona centrale) vedrà nei prossimi mesi dei lavori volti a favorire la mobilità attiva: marciapiedi allargati; attraversamenti pedonali rialzati; piste ciclabili protette, dove necessario; nuove fermate della metro, e corsie preferenziali per i bus; forti limitazioni all’accesso e alla velocità dei veicoli privati.

londra

Il transito automobilistico verrà limitato a una strada esterna a quest’area, dove le auto circoleranno a doppio senso, a velocità ridotta; su questa strada verrà realizzata una pista ciclabile protetta per permettere comunque ai ciclisti di pedalare in tutta sicurezza.

La decisione è stata presa anche in base all’imminente apertura di una nuova linea metropolitana, la Elizabeth Line, che servirà questa zona a partire da dicembre di quest’anno.

Gli obiettivi dell’iniziativa

L’obiettivo è quello di aumentare la vivibilità della zona e quindi richiamare persone, esercizi commerciali, uffici. I datori di lavoro di Londra sanno quanto è importante per la loro produttività avere sede in una zona a misura di essere umano.

Il progetto è stato annunciato nel gennaio 2015, ed è stato poi sottoposto a una consultazione pubblica. Il 54% dei residenti si è detto favorevole, con il 38% contrario all’iniziativa.

Appuntamento a Roma il 28 aprile

A Londra la pubblica amministrazione ha capito che per aumentare il PIL, difendere la salute dei cittadini e rendere vivibili le strade è necessario scoraggiare attivamente l’uso del mezzo privato.
Da noi c’è ancora bisogno di ripetere questi messaggi. Per questo sarà importante essere presenti a Roma il 28 aprile per una grande bicifestazione. I bambini che abitano nelle città italiane meritano strade come quelle londinesi.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti