Berlino, in sella per il clima: le bici invadono l’autostrada più antica d’Europa

14 Dicembre 2020

A Berlino le bici invadono l’autostrada. Per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’emergenza climatica centinaia di attivisti sabato 12 dicembre 2020 – in occasione del quinto anniversario dell’accordo di Parigi per il clima sottoscritto nel 2015 – hanno invaso pacificamente in bicicletta l’Avus, la più antica autostrada d’Europa nei pressi di Berlino, liberandola dal traffico automobilistico.

L’azione dimostrativa di sabato 12 dicembre è stata documentata sui profili social di Autofreiberlin, un’iniziativa apartitica che dal 2018 si impegna per una politica dei trasporti più a misura di persona e rispettosa dell’ambiente, come si legge sul loro sito.

berlino avus biciclette invadono l'autostrada
Biciclette invadono l’autostrada AVUS nei pressi di Berlino (foto Autofreiberlin.de)

Del movimento fanno parte persone di diversa estrazione che provengono da diversi settore: salute, istruzione, cultura. Autofreiberlin si propone anche come portale per documentare le iniziative delle altre città per liberare le strade dal traffico automobilistico privato, con l’obiettivo di sollecitare l’amministrazione di Berlino a portare avanti politiche di mobilità sostenibile.

Intanto le foto dell’azione in bicicletta di sabato 12 dicembre 2020 sull’autostrada Avus – (Automobil Verkehrs und Übungs-Straße in italiano Strada per il traffico (V) e per le prove (U) delle Automobili) è la prima autostrada progettata e contemporaneamente la prima aperta al traffico in Europa, come riporta Wikipedia – stanno facendo il giro del web e sono state riprese da numerosi gruppi social. Il messaggio che gli attivisti per il clima e la mobilità sostenibile hanno pubblicato sulla loro pagina Facebook ribadisce la necessità di cambiare il paradigma della mobilità e dare più spazio alle biciclette togliendolo alle automobili.

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti