MENU

Da Rovereto a Torbole in bicicletta

Italia, Itinerari, Trentino • di

L’estate è arrivata ci vuole un po’ di abbronzatura che non sia quella del ciclista che poco si addice ad una donna! Parto da Rovereto in direzione Torbole.

Mappa

Altimetria

rovereto-altimetria
Traccia gps | Mappa kml

Percorrere la ciclabile del Sole in Vallagarina è sempre molto piacevole soprattutto d’estate poiché gli incontri con i cicloviaggiatori sono molto frequenti e la cosa fa sentire un po’ in viaggio anche una viaggiatrice come me, anche se sono a casa mia. Lascio la pista ciclabile che proseguirebbe a sud fino ad Ala e oltre, imboccando dopo la chiusa di Mori stazione il tratto che porta al Lago di Garda. Nell’abitato di Mori, a metà strada tra Rovereto e Riva del Garda, faccio una pausa al Bologna, gelateria artigianale d’eccellenza, per un caffè e una brioche e poi riparto… sono in vacanza!

La ciclabile della Vallagarina direzione Mori lungo il torrente Leno

La ciclabile della Vallagarina direzione Mori lungo il torrente Leno

Ciclisti lungo la ciclabile della Vallagarina direzione lago di Loppio

Ciclisti lungo la ciclabile della Vallagarina direzione lago di Loppio

Ripresa la pista ciclabile, passo per il lago di Loppio, uno dei biotopi tutelati più importante e famosi del Trentino, che deve la sua notorietà alla sua particolare origine. In realtà ad oggi non è più un lago ma è una conca palustre. Il lago si svuotò tra 1939-40 a causa di lavori fatti per la realizzazione di una galleria. All’interno del biotopo recentemente è stato realizzato un percorso che ci porta alla scoperta del sito archeologico di S.Andrea con testimonianze che vanno dalla preistoria all’epoca medioevale per giungere fino alla Prima Guerra Mondiale. La ciclabile è facilmente percorribile e si hanno pendenze relativamente impegnative solo in prossimità al Passo S.Giovanni (288m).

Biotopo del lago di Loppio

Biotopo del lago di Loppio

La ciclabile mi accompagna fino alle porte di Nago; da qui, dopo il cimitero, giro a sinistra e percorro una strada di campagna asfaltata che presto fa sentire le sue importanti pendenze, brevi tratti di pochi minuti ma al 15%. Il paesaggio di cui si gode finita la salita è da favola soprattutto nelle giornate terse in cui si riesce a vedere quasi tutto il lago di Garda. Una panchina mi consente di fermarmi per un attimo di relax. Un po’ di yoga e poi sono pronta a godermi la discesa. La discesa è sempre divertente in particolare quando è preceduta da pendenze impegnative, si tratta di un tratto cementato per agevolare la salita a chi volesse rientrare da questa strada. Il percorso mi “getta” direttamente nel piccolo centro di Torbole dove, in questa stagione, moltissimibikers soggiornano per godere dei numerosi percorsi che solo questa zona sa offrire.

Vista sul lago di Garda

Vista sul lago di Garda

Vista su Torbole e lago di Garda

Vista su Torbole e lago di Garda

Torbole è un rinomato centro per amanti della vela, del windsurf e della bici, nonché del free climbing. La sua vocazione turistica risale già al secolo XV quando divenne la meta di viaggiatori che transitavano sulla strada atesina di Germania e Italia, tra cui Goethe, a cui è dedicata la prima piazzetta in cui si arriva. Attraverso il centro e mi dirigo verso la spiaggia sassosa, attrezzata con docce all’aperto, servizi igienici, punti di ristoro e servizio noleggio di sedie a sdraio e lettini. Accanto alla spiaggia ci sono zone con giochi per i bimbi e un grande prato molto curato con il campo di beach volley.

Dove dormire

villa-maria

colle

Mi rilasso al sole e mi faccio un bagno tonificante nelle acque sempre fresche del lago di Garda, so che mi aspetterà una lunga salita per rientrare a casa, ma se affrontata dosando le proprie forze è fattibile, certo per chi ha un po’ di allenamento, altrimenti trattandosi di circa 2 Km si può sempre spingere la bici. La vista sul lago ci terrà compagnia fino a quando la salita non sarà terminata! A Nago non resta che riprendere la ciclabile che mi riporterà in piena tranquillità verso Rovereto.
La ciclabile è ben segnalata quindi non ci sarà rischio di perdersi.

Spiagge sassose di Torbole

Spiagge sassone di Torbole

Bagno nelle acque tonificanti del lago di Garda

Bagno nelle acque tonificanti del lago di Garda

Lago di Garda e surfisti

Lago di Garda e surfisti

Rientrando a Rovereto decido di dedicare del tempo ancora al mio benessere: ora pensiamo ai piedi stanchi di essere rinchiusi nelle scarpette da bici! Nel punto di incrocio tra il Fiume Adige e il torrente Leno mi godo il percorso Kneipp che è stato da poco realizzato dal Comune di Rovereto. Un toccasana per i piedi dei ciclisti: acqua fresca che arriva direttamente dal Leno e un percorso sassoso che stimola e rigenera la pianta dei piedi. L’uso del percorso, di circa 50 metri, e gratuito e ci si può fermare a prendere anche il sole sulle passerelle di legno.

Percorso Kneipp lungo la ciclabile della Vallagarina direzione Mori

Percorso Kneipp lungo la ciclabile della Vallagarina direzione Mori

SCHEDA TECNICA

• Punto di partenza: Rovereto
• Punto di arrivo: Rovereto
• Lunghezza totale: 44 Km totali
• Durata del Tour: 2-3 ore
• Difficoltà: medio
• Dislivello: 300 m
• Fondo: 100% asfalto quasi tutto lungo ciclabili e strade di campagna

INFORMAZIONI UTILI

• Per chi non avesse la bicicletta e volesse noleggiarne una a circa 200 metri dalla Stazione Ferroviaria di Rovereto c’è il Bike Shop Vitamina BC che fa parte del circuito Trentino Superbikesharing, ove è possibile trovare Mtb, touring bike e anche E-bike. Ottima assistenza meccanica per chi invece avesse problemi con la propria bici.

• Per i cicloturisti consigliamo di fermarsi a visitare Rovereto che ospita uno tra i più importanti Musei di arte moderna e contemporanea (MART) a cui si abbina anche la Casa D’Arte Futurista Depero parte integrante del MART anche se sita in una zona diversa della città. La città di Rovereto è anche luogo di memoria della Grande Guerra infatti vi trova sede il Museo Storico Italiano allestito all’interno del Castello di Rovereto uno dei migliori esempi di fortificazione tardomedioevale. Vi è poi la Campana della Pace costruita fondendo il bronzo dei cannoni.

• Per gli sporti vari e numerosi percorsi per pedalate e camminate poco fuori la città, citiamo il sito naturalistico e storico delle Orme dei dinosauri. Segnaliamo il sito http://www.visitrovereto.it dove il turista potrà trovare tutte le informazioni e indicazioni necessarie per godersi al meglio la cultura-storia e gastronomia di questa meravigliosa città.

Rovereto

Rovereto

Scorcio con cascata a Rovereto

Scorcio con cascata a Rovereto





2 Risposte a Da Rovereto a Torbole in bicicletta

  1. Umberto Rovaldi ha detto:

    Peccato che fra tutte le informazioni contenute nella descrizione della ciclovia Rovereto-Torbole qui presentata e illusstrata manchi una notizia significativa riferita al paesaggio storico. Essa infatti in buona parte, cioè da Mori a Nago, ricalca il sedime della exferrovia Rovereto-Mori-Torbole-Riva del Garda, della quale si possono riconoscere alcuni caratteristici segni e manufatti come ponti, muretti, caselli, stazioni: fra tutti il più rappresenativo ed evidente è l’ex stazione di Riva del Garda. Al riguardo per maggiori informazioni consulta il libro “Dalle rotaie alle bici. Indagine sulle ferrovie dismesse, recuperate all’uso ciclistico”, a cura di Umberto Rovaldi e Giulia Cortesi, FIAB 2011. Umberto Rovaldi

    • VaLentina ha detto:

      Grazie un arricchimento importante. Personalmente mi sarà molto utile per le mie ricerche sulla storia locale.
      VaLentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *