Viaggiare

La Spagna in bicicletta: Cammini e Vie Verdi per le prossime vacanze

La Spagna in bicicletta: Cammini e Vie Verdi per le prossime vacanze

È giunto il momento di organizzare le prossime vacanze in bicicletta. Tra le mete più indicate, per la bellezza dei paesaggi, il clima favorevole tutto l’anno e il patrimonio culturale, c’è la Spagna. Con il maggior numero di aree dichiarate Riserva della Biosfera (53) e con ben 16 Parchi Nazionali, la Spagna ha alcuni degli itinerari ciclabili più belli e meglio segnalati d’Europa.

Greenway Plazaola

I grandi itinerari

Il Cammino di Santiago è senza dubbio il più conosciuto dal pubblico. Sono diversi i percorsi che confluiscono a Santiago de Compostela: il Cammino Francese – con partenza da Saint Jean Pied de Port/Roncisvalle – ed il Cammino Aragonese, che parte dal valico di Somport, nei Pirenei, e si congiunge con il Cammino Francese nella località di Puente La Reina. II Cammino del Nord invece corre parallelo all’Oceano lungo il litorale atlantico settentrionale, da Irún a Santiago, ed è uno dei percorsi più apprezzati e panoramici. Sempre nella stessa area geografica vi sono altri percorsi più brevi, in realtà ramificazioni del Cammino del Nord. Si tratta di percorsi meno affollati, che attraversano paesaggi suggestivi, quali il Cammino Primitivo (con partenza da Oviedo) e il Cammino Lebaniego, in Cantabria con arrivo al monastero di Santo Toribio de Liébana, nel Parco Nazionale dei Picos d’Europa.

Matarran in bici

Poi vi è ancora il Cammino Basco dell’Entroterra, uno dei percorsi più antichi della penisola, che parte da Irún, attraversando i Paesi Baschi. In Galizia si trovano anche il Cammino Inglese (da Coruña/Ferrol) e il Cammino Portoghese (da Lisbona o da Tui), uno dei percorsi di pellegrinaggio più popolari.

Un importante percorso storico, risalente al periodo romano, è la Via dell’Argento. L’itinerario attraversa la penisola da nord a sud, da Gijón (nelle Asturie) a Siviglia. Si ricongiunge con il Cammino di Santiago ad Astorga, dopo aver attraversato città monumentali come Mérida, Cáceres, Salamanca, Zamora, Leon e Oviedo.

Dal sapore leggendario è il Cammino del Cid, che ripercorre le orme del mitico cavaliere medievale Rodrigo Díaz de Vivar, El Cid Campeador. Si sviluppa prevalentemente nell’entroterra spagnolo, con partenza da Burgos, lungo la Castiglia e Leon e l’Aragona, fino alla città di Valencia e alla provincia di Alicante. L‘itinerario di Don Chisciotte, evoca invece echi della letteratura e attraversa i paesaggi più incantevoli della Spagna. 10 tappe e 2500 chilometri permettono di incontrare molte città storiche tra cui Alcalá de Henares, Toledo e Almagro

Per gli appassionati di creste e panorami montuosi c’è la Transpirenaica, un sentiero di quasi 800 chilometri che attraversa i Pirenei dall’Oceano Atlantico fino a Cap de Creus, sul Mediterraneo.  È un itinerario di montagna impegnativo, non adatto a tutti i livelli. Tra le varie tappe, si può sostare in uno dei caratteristici borghi medievali, dai magnifici paesaggi.

La Transandalus è raccomandata a chi preferisce la mountain bike: 2000 chilometri lontano dai tradizionali circuiti turistici, che seguono il perimetro di tutta l’Andalusia, attraverso zone naturali protette.

ciclisti in Spagna

Infine il Canale di Castiglia, un’antica via di navigazione fluviale e uno degli itinerari più belli della Castiglia e Leon. Lungo 207 chilometri, ha un dislivello di 150 metri.

Percorsi per tutti

Ci sono poi una serie di percorsi realizzati lungo linee ferroviarie dismesse: le Vías Verdes o Greenways, oltre 3.200 chilometri a disposizione dei cicloturistici. Le opzioni sono oltre 120 e le distanze possono variare da 1 a 100 chilometri. Le Vie Verdi sono perfette per i ciclisti di ogni età e molte di esse sono accessibili a persone con mobilità ridotta.

Ci sono poi i Caminos Naturales, 10.300 chilometri di sentieri naturalistici che comprendono antiche linee ferroviarie, canali, vie della transumanza e cammini. Sul sito ufficiale è disponibile il download di vari itinerari per GPS.

Non manca certo EuroVelo tra le alternative: il circuito n. 8, detto anche la strada del Mediterraneo. Questo percorso parte dallo stretto di Gibilterra, attraversa Spagna, Francia, Italia, Slovenia, Croazia, Montenegro, Albania e Grecia per arrivare fino a Cipro.

Sierra Norte Vias Verdes

10 città bike friendly

E le città? Comunemente le aree urbane spagnole si prestano alla ciclabilità, ma ci sono 10 città che hanno saputo adattarsi alle necessità dei ciclisti in modo particolare. Integrando reti di piste ciclabili, sistemi di noleggio, visite guidate e persino app per Smartphone, sono diventate un vero modello e destinazioni imperdibili. La top 10 è composta da Barcellona, Valencia, Palma di Maiorca, Albacete, Cordova, Siviglia, San Sebastian, Vitoria, Gijón e Saragozza.

Per organizzare le prossime vacanze in bicicletta in Spagna: Cicloturismo in Spagna | La Spagna in MTB

[Contenuto realizzato in collaborazione con Ente del Turismo Spagnolo – TURESPAÑA ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *