Annie Londonderry – la prima donna

15 Aprile 2011

portrait

Thomas Stevens è stato il primo uomo ad aver dimostrato che la bicicletta possa essere usata come mezzo di trasporto per andare in capo al mondo. Annie “Londonderry” Kopchovsky – un’Ebrea Lettone di 23 anni immigrata negli Stati Uniti, madre di tre figli – è stata la prima donna ad aver fatto grossomodo la stessa cosa.

Il 25 luglio 1894 Annie partì dal Massachussets in sella ad una bicicletta Columbia per ritornarvici solo 15 mesi dopo a testa alta dopo aver compiuto il giro del mondo e aver quindi vinto la scommessa che l’aveva spinta a partire: due facoltosi signori di Boston sostenevano apertamente che mai nessuna donna sarebbe riuscita ad eguagliare o migliorare l’impresa svolta da Stevens solo 10 anni prima. I due vollero mettere in palio un’ingente somma di denaro per qualunque esponente del gentil sesso che fosse disposto a raccogliere la sfida.

bikeDrawing

Annie rispose all’appello e, per l’occasione, imparò ad andare in bici. Lasciati a casa gonne lunghe e corsetti, partì portando con se solo un cambio di biancheria e una pistola. Arrivò fino in Cina, passando per Parigi, Gerusalemme, Singapore.

Al suo ritorno in patria venne eletta a simbolo dell’emancipazione femminile, ma ben presto la sua storia fu offuscata da altri viaggi e da altri avventurieri e finì nel dimenticatoio.

londonderry_OKGrazie a Peter Zheutlin, pronipote di Annie, e grazie al suo incessante lavoro di ricerca, la storia di questa pioniera dell’avventura è stata ricostruita nella sua interezza e un paio di mesi fa è stato dato alle stampe anche in Italia Il giro del mondo in bicicletta. La straordinaria avventura di una donna alla conquista della libertà, da Elliot editore. Sembra che a breve verrà rilasciato anche un documentario che ricostruisca la storia di questa giovane eroina.

Ha ricevuto delle ottime recensioni da parte di numerose riviste e quotidiani. Credo valga la pena leggerlo, magari anche per porsi qualche interrogativo sul ruolo della donna e per chiedersi in cosa consista l’emancipazione femminile.

Una domanda che in Italia sarebbe opportuno porsi con una certa frequenza.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti