MENU

Tutta mia la città, diario di un Bike Messenger – Roberto Peia

News • di 1 Novembre 2011

tutta Libro sulle vicende di Roberto Peia, ex giornalista che in tempo di crisi economica si è inventato con un paio di amici, complice la sua passione per la bicicletta, una nuova attività, il Bike Messenger, ovvero il corriere in bicicletta. Tre anni fa fondano a Milano il primo servizio di messaggeri a pedali in Italia, dando vita alla Urban Bike Messenger.

“Tutta mia la Città” è un diario personale delle peripezie, gli strani incontri e le considerazioni di un messaggero che per le sue consegne ha deciso di scegliere un mezzo a impatto zero, la bicicletta, come scelta consapevole e responsabile per dare a Milano un servizio di trasporto alternativo e green. Non a caso lo slogan scelto da UBM è Consegniamo una Milano pulita.

Tutto il racconto, scorrevole e di facile lettura, si snoda tra le vie di Milano, così piene di storia e allo stesso tempo pericolose per chi le percorre in bicicletta, a causa del traffico, del pavè e delle rotaie dei tram che quando piove diventano scivolose come l’olio. L’immagine di Milano, amata e odiata, accompagna l’autore in tutte le sue consegne e avventure, facendo scoprire storie dimenticate ed angoli nascosti utili e cari al ciclista urbano.

Quello del Bike Messenger è un lavoro che permette di instaurare un rapporto particolare e intimo con la città e con le persone che ci abitano, ma non è da sottovalutare che si tratta di un lavoro anche duro, considerati i 60/80 km giornalieri qualsiasi siano le condizioni climatiche: sole, pioggia, vento e neve. Ma come spiega Roberto Peia, le consegne del Bike Messenger non si possono fermare.

Da leggere per chiunque scelga la bicicletta ogni giorno come mezzo di trasporto, ma anche per chi ha solamente pensato di farlo.
Letteralmente contagioso.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *