Made in Italy Tour: la ripresa comincia dalla bici

13 Settembre 2013

made-in-italy-tour

È di pochi giorni fa la notizia che l’Italia sarà l’unico stato fra quelli del G7 in cui il PIL nel 2013 avrà ancora il segno meno. Come dimostra un numero sempre maggiore di studi, il rilancio dell’economia passa anche attraverso la diffusione dell’uso della bici. Ma c’è anche un altro modo in cui la bici, oggetto ormai “di moda”, può aiutare l’economia: facendo da testimonial.

È questa infatti la formula alla base del “Made in Italy Tour”, una manifestazione cicloturistica itinerante che dal 26 al 29 settembre si sposterà fra Fabriano e Milano per promuovere il Made in Italy. Come spiega chiaramente il sito ufficiale dell’iniziativa, promuovere l’acquisto di prodotti Made in Italy serve a rilanciare l’economa italiana e a salvaguardare l’occupazione. Le numerose aziende che parteciperanno pedalando sul percorso, che farà tappa anche a Riccione, Bologna e Parma, avranno la possibilità di presentare i propri prodotti ai consumatori, ma soprattutto di porre l’attenzione su alcuni problemi che sono alla base della scarsa competitività dell’industria italiana, primo fra tutti la tassazione altissima imposta da uno Stato che offre in cambio servizi di qualità pessima.

La speranza è che questa alleanza fra ciclismo e PMI crei una specie di circolo virtuoso che vada a favore di entrambi: ogni forma di promozione attraverso la bicicletta è in ultima analisi anche una promozione della bicicletta.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Masterclass in Biomeccanica del Ciclismo
1.499
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti