Dublino: rete ciclabile verso l’espansione, 5 volte quella attuale

24 Ottobre 2013

Dublino bike

L’Autorità Nazionale dei Trasporti della città di Dublino ha proposto un piano per un aumento delle piste e corsie ciclabili pari a cinque volte quelle esistenti. In caso di approvazione, riporta The Irish Times, la rete urbana di strade dedicate ai ciclisti della capitale irlandese passerebbe dagli attuali 500 chilometri a 2840 comprendendo interventi nelle contee di Kildare, Meath e Wicklow.

La novità del piano non è solo la realizzazione delle nuove infrastrutture ma anche il loro collegamento, considerato che fino ad ora i percorsi erano progettati per singole aree o contee e limitate quindi ai confini amministrativi. La rete urbana di piste e corsie ciclabili potrebbe incrementare quindi da 500 a 1385 chilometri mentre i restanti 1300 saranno realizzati in prossimità delle zone periferiche e rurali di Dublino per collegare i comuni limitrofi.

Si tratta come detto di piste e corse ciclabili, quindi alcune separate dal traffico motorizzato, che attraverseranno parchi, corsi d’acqua e zone verdi (simili alle greenways), per uso urbano/turistico, ed altre in carreggiata studiate prettamente per uso quotidiano, quindi per il bike to work e il bike to school anche attraverso il collegamento con stazioni dei treni e degli autobus. L’obiettivo fissato dal piano è di portare in sella quotidianamente almeno 75 mila cittadini dublinesi entro il 2021, una quota pari a tre volte quella registrata nel 2011.

Per il Ministro dei Trasporti Leo Varadkar un obiettivo ambizioso, ma non impossibile. La situazione attuale è infatti incoraggiante, già da due anni infatti Dublino è stata selezionata dal team danese di Copenhagenize come una delle venti città più “bike friendly” del mondo.

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti