Bici elettriche a Roma

29 Gennaio 2014

Bici elettriche Roma

Roma, la città dei Sette Colli, è il campo di prova ideale per le bici elettriche. Le frequenti salite che si incontrano possono mettere a dura prova le capacità dei ciclisti meno allenati. Anche i più esperti, quando si spostano in bici a Roma, non possono evitare di sudare quando incontrano pendenze importanti.

Tutto questo rende più difficile l’uso della bici a Roma, rispetto ad altre città più pianeggianti. Tuttavia, negli ultimi anni si sta assistendo a un fenomeno molto interessante: sarà la crisi, o la più diffusa coscienza ecologica, fatto sta che è ormai facile e frequente incontrare nella Capitale persone che usano la bici nei loro spostamenti quotidiani. Le bici elettriche a Roma potrebbero permettere a molte più persone di spostarsi in modo rispettoso dell’ambiente, facendo un salutare sforzo fisico ma senza arrivare al lavoro stanchi e grondanti di sudore.

Spesso si è scoraggiati dall’usare la bici (elettrica o meno) a Roma, perché si pensa che il tragitto casa-lavoro possa essere basato solamente sulle stesse strade percorse dalle automobili: asfalto, traffico, e pericolo sono le prime parole che vengono in mente. In alcuni casi effettivamente è impossibile evitare le strade, ma c’è una buona probabilità che parte del percorso possa essere fatta all’interno dei numerosi parchi pubblici di Roma. Un libro che può aiutare a scegliere i percorsi migliori per girare in bici elettrica a Roma è “Roma – Una vera bellezza”, di Carlo Coronati (Edizioni Il Lupo). I 10 percorsi presentati nel libro possono essere adattati alle proprie esigenze, per facilitare almeno in parte gli spostamenti verso il posto di lavoro, sfruttando al massimo i parchi e le (ancora poche) piste ciclabili della capitale. L’uso della bici elettrica poi permette di scegliere liberamente i percorsi meno trafficati, anche se ci dovessero essere salite.

L’esempio migliore è la pista ciclabile lungo il Tevere, che permette di raggiungere velocemente il centro dalle periferie nord e sud. Altri percorsi poi si dipanano da questo asse principale, collegandolo a diverse zone del centro. Da non sottovalutare poi è la possibilità di sfruttare l’intermodalità, caricando la bici per alcuni tratti sui mezzi pubblici – operazione decisamente più facile se si usa una bici pieghevole.

Certo, usare una bici elettrica a Roma non è facile come farlo in altre capitali europee. Tuttavia, la tendenza negli ultimi anni è positiva, e se un numero sempre maggiore di persone sceglierà di usare le due ruote in città, anche l’amministrazione pubblica dovrà cominciare a tenere in più alta considerazione le necessità dei ciclisti.

Corso correlato

Masterclass: Bike Manager
1.499
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti