Paola Gianotti investita negli Stati Uniti, addio al giro del mondo in bici

21 Maggio 2014

paola-gianotti-incidente

Brutto incidente negli USA per Paola Gianotti. La trentatreenne cicloviaggiatrice di Ivrea è stata vittima tre giorni fa di un investimento nei pressi di Parker, in Arizona, provocato da un camionista durante un sorpasso azzardato. Paola aveva iniziato un giro del mondo in bicicletta lo scorso 8 marzo e avrebbe dovuto compiere in totale 30 mila chilometri. Nella caduta ha battuto la testa riportando una frattura della quinta vertebra cervicale. Trasferita in elicottero in un ospedale di Phoenix, è ora ricoverata.

Comprensibilmente distrutta per l’accaduto, Paola Gianotti ha annunciato ieri sulla sua pagina Facebook “Keep Brave – World Bike challenge” che dovrà dire addio al sogno del giro del mondo in bici. Questo il suo messaggio.

Sono a pezzi fisicamente e mentalmente. Una persona distratta ha distrutto il mio sogno, il mio immenso progetto, la mia grande impresa. Un anno di duro allenamento, di progettazione, di sacrificio e investimento. Quasi 14mila km con vento, gelo, caldo, dislivelli, strade dissestate, notti, albe, deserto e montagne. Quello che sto provando in questo momento è un forte senso di ingiustizia, rabbia, tristezza e delusione, oltre al male fisico. Non so quando e se potrò riprendere il mio sogno. Grazie per i tantissimi messaggi che mi avete mandato, per la vostra vicinanza e per la vostra forza. Grazie

Commenti

8 Commenti su "Paola Gianotti investita negli Stati Uniti, addio al giro del mondo in bici"

  1. Riccardo ha detto:

    Vi svelo un piccolo segreto…anche se hai uno sponsor che ti ha fornito la bici o una maglietta…non diventi ricco. Gli sponsor lo fanno per beccarsi un ringraziamento nel caso l’impresa vada a buon fine e per farsi un po’ di pubblicità, ma all’atleta non ne viene niente. Per una banca o un azienda, fornirti la bici è un niente. Ma non si sogna certo di pagarti per pedalare e per fare un impresa che i media non filano manco di striscio.
    Per cui coraggio Paola, rimettiti in sesto perchè vogliamo rivederti in sella, il tuo sogno è anche il nostro!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti