MENU
fancy women bike ride 2019

Zurigo e le rotaie salvaciclisti: sperimentazione conclusa

News • di 13 Giugno 2014

tram-zurigo

Dopo quasi un anno dalla loro installazione, si è conclusa a Zurigo la prima fase di sperimentazione delle rotaie dei tram “salvaciclisti”, dotate di uno spessore di gomma che ne aumenta l’aderenza e riduce il rischio di scivolamento.

Il sistema è stato apprezzato dai ciclisti che ne hanno però evidenziato alcuni limiti, come l’usura troppo rapida, problema che per ora non consentirà l’estensione dell’esperimento su larga scala, dopo che il primo test aveva riguardato solo un tratto di strada di 90 metri.

La speranza dell’azienda zurighese dei trasporti pubblici VBZ al momento del lancio dell’iniziativa era che il caucciù installato tra le rotaie del tram potesse durare almeno 2 anni, in modo da essere sostituito con i regolari lavori di manutenzione delle rotaie senza richiedere una manutenzione extra e quindi dei costi aggiuntivi che avrebbero reso il sistema insostenibile economicamente.

Nei prossimi mesi seguiranno ulteriori test che prevedono l’installazione del materiale in altre sezioni di rotaie poste nei punti nevralgici del traffico di Zurigo.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *