La nuova ciclopedonale a Como, piena di interruzioni

25 Marzo 2015

A Como è “spuntata” una pista ciclopedonale in cui in un tratto di 200 metri sono stati installati cartelli di interruzione e ripresa della stessa a pochissima distanza tra loro, causando confusione e incredulità tra i passanti. Una ciclopedonale a singhiozzo, si potrebbe dire, o più seriamente l’ennesima dimostrazione che la mobilità ciclistica in Italia è spesso considerata un tema di secondo piano.
La notizia è stata diffusa da Repubblica Milano, accompagnata da una gallery riportata anche di seguito.
“E’ spuntata” è per ora il termine corretto perché da quanto riporta il quotidiano sembra che nei registri del Comune di Como non compaia nessun progetto di pista ciclabile in Via Tentorio. Si tratta di una strada tra l’altro molto frequentata e a breve attraversata dalla tangenziale cittadina.
[smartslider2 slider=”5″]

Commenti

2 Commenti su "La nuova ciclopedonale a Como, piena di interruzioni"

  1. Enrico Balugani ha detto:

    E questa e’ Bogota’, di cui tutti parlano benissimo, quando invece solo il 30% (o meno) delle piste ciclabili e’ effettivamente ciclabile (per il resto, e’ un percorso da mountain bike con pedoni a random).

    https://www.youtube.com/watch?v=ar1Tqi1Vgi4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti