MENU

40 giorni dedicati alla bicicletta con VeloLove 2.15

News • di 7 Aprile 2015

velolove

La quaresima della bicicletta inizierà il 28 aprile e per 40 giorni interesserà tutta la penisola, grazie al circuito di eventi marchiati VeloLove, secondo Festival Nazionale del Ciclismo Urbano.

Si comincia con un riscaldamento leggero il 28 aprile grazie alla presentazione dell’A Bi Ci della ciclabilità, ricerca sullo stato della mobilità a due ruote nelle cento città italiane, realizzata da VeloLove in collaborazione con Legambiente, Ministero dell’Ambiente, Rete Mobilità Nuova. A seguire sarà il turno dell’European Cycling Challenge: una sfida all’ultima pedalata tra le diverse città europee e che l’anno passato ha coinvolto 32 città per un totale di oltre 1,5 milioni di km pedalati.

Bologna il 10 maggio ospiterà il Bike Pride, orgogliosa parata su due ruote allegra e colorata per festeggiare chi si sposta pedalando e rivendica una città sempre più a misura di ciclista.

A Torino il 6 e 7 giugno si terranno i Bike Days,  un ricco cartellone di appuntamenti sulla ciclomobilità promosso dall’associazione Bike Pride e, in contemporanea a Napoli, si terrà il Napoli Bike Festival, una mostra da vedere e da pedalare.

Il weekend del 16 e 17 maggio sarà invece la volta della Capitale che ospiterà prima la Magnalonga (ciclodegustazione a tappe permette di assaporare lungo il percorso i prodotti tipici di borghi e territori che nel tempo hanno saputo puntare sulla sostenibilità e sulla tradizione) e poi le tre  GraBike by VeloLove.

Le tre GraBike si articoleranno lungo il Grande Raccorto Anulare delle Biciclette e si presenteranno con diversi formati differenziati tra loro anche sulla base della lunghezza e difficoltà del percorso:

– GraBike Storica (small), un breve e facile percorso urbano in centro

– GraBike Archeologica (medium) che attraversa il Parco dell’Appia Antica

GraBike Naturalistica (large) è un lungo giro per frequent biker urbani che offre una visione completa della città, dei suoi tre fiumi e dell’agro romano.

Sarà una vera e propria quaresima della bicicletta in cui lasciare l’automobile a digiuno.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *