I vegetariani pedalano meglio? Uno studio cerca di capirlo

30 Giugno 2015

Se abitate a Londra, non siete vegetariani, e usate regolarmente la bici, è il momento di dare il vostro contributo alla scienza.

bici fatta con vegetali

La Queen Mary University of London (QMUL) infatti è alla ricerca di 10 persone che rientrano nel profilo appena descritto (per essere più precisi, devono anche essere uomini e avere un’età compresa fra i 20 e i 39 anni. Ad esse verrà chiesto di partecipare a uno studio scientifico il cui scopo finale è comprendere se una dieta vegetariana può portare a un incremento della performance in bici rispetto a una dieta onnivora.

Ai partecipanti verrà richiesto di seguire una dieta particolare, onnivora, e di recarsi presso la QMUL per tre volte, a una distanza di due settimane ogni volta. In queste occasioni, al ciclista verrà chiesto di pedalare in condizioni di laboratorio, fino a bruciare 500 calorie, e verrà stilato un profilo preciso dell’uso di carboidrati, proteine e grassi bruciati durante l’esercizio fisico. Altri partecipanti allo studio seguiranno invece una dieta vegetariana.

Il ricercatore a capo dello studio è Dondorebarwe Sakutombo, a cui è stato chiesto di spiegare i motivi di questa ricerca. Ecco cosa ha risposto: “Molti dicono che una dieta vegetariana porti a un miglioramento nella performance. Tuttavia, consultando attentamente gli studi scientifici fatti finora, non abbiamo trovato nulla che lo confermasse. Per questo ho scelto di affrontare la questione dal punto di vista scientifico, e osservare i risultati”.

Lungi da noi mettere in dubbio la professionalità del dottor Sakutombo, anche perché non abbiamo molti dettagli a disposizione. Per quanto ne sappiamo finora però non ci sembra che lo studio possa ottenere risultati definitivi. Possiamo ipotizzare che i partecipanti allo studio verranno divisi in tre gruppi: vegetariani che continueranno a mangiare vegetariano; onnivori che inizieranno a mangiare vegetariano; onnivori che continueranno a mangiare onnivoro (i 10 di cui abbiamo parlato finora). In seguito la loro performance in bici verrà confrontata. Tuttavia, essa è influenzata da un gran numero di fattori, anche psicologici. Misurarla solo tre volte, e in un periodo di 6 settimane, ci sembra insufficiente. Come confrontare poi i risultati fra i vari partecipanti?

Vi terremo aggiornati. Su una cosa siamo pronti a scommettere: qualunque sarà il risultato di questo studio, sia vegetariani che onnivori continueranno a essere convinti delle proprie scelte.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti