MENU

Vivinstrada e Regione Lazio insieme per la sicurezza stradale

News • di 20 Maggio 2016

Automotive_una_questione_di_investimenti
Modera sempre la velocità in prossimità di pedoni, ciclisti e motociclisti. Sono le persone più vulnerabili e rappresentano il 50% delle vittime totali della strada. Guidiamo in maniera responsabile!”. Questo il testo dell’avviso riportato sulle lettere di cortesia inviate agli automobilisti residenti nel Lazio di pagare il bollo auto. Una piccola ma significativa campagna di sensibilizzazione e prevenzione proposta dalla Rete di Associazioni Vivinstrada di cui si è fatta promotrice la consigliera regionale Cristiana Avenali, coordinatrice della Commissione Ambiente e Agricoltura del Pd Lazio.

Un’ottima occasione per richiamare l’attenzione su un fenomeno preoccupante, quello dei morti in strada causati dalla guida distratta, dall’alta velocità, dal mancato rispetto della distanza di sicurezza o della segnaletica. Ringrazio l’assessore al Bilancio Alessandra Sartore e la Direzione regionale Bilancio per aver accolto la richiesta dell’associazione di cui mi sono fatta promotrice, a dimostrazione che l’impegno della Regione Lazio per la sicurezza stradale continua”, dichiara la consigliera.

Nel 2014 nel Lazio si sono verificati oltre 20 mila incidenti, che hanno causato la morte di 371 persone e il ferimento di altre 28.595, numeri che bisogna impegnarsi a ridurre drasticamente come sottolinea l’Avenali: “I limiti di velocità e il potenziamento delle Zone 30, su cui stiamo lavorando nella Regione Lazio, sono strumenti efficaci per cercare di evitare morti e feriti in strada, ma non bastano senza un’adeguata educazione degli automobilisti. La sensibilizzazione in questo campo è fondamentale, e lo strumento delle lettere, diretto e capillare, è un valido mezzo in questo senso, che contribuisce a costruire l’idea di mobilità nuova su cui la Regione sta puntando molto”.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *