Domenica 8 a Pisa: tutti in bici!

4 Ottobre 2017

Piazza dei Cavalieri a Pisa, domenica 8, ore 16,30: sono queste le coordinata di una pedalata di gruppo a cui tutti sono invitati, per far vedere all’amministrazione locale che i ciclisti sono tanti, e meritano maggiore attenzione.

bici a pisa

Una piccola città di impianto medievale, con strade strette e 100mila abitanti: Pisa è perfetta per le biciclette, e poco adatta alle automobili. Sembrano averlo capito i residenti, molti dei quali usano la bici per spostarsi. Lo sanno anche gli studenti dell’università, che fanno i pendolari dalle zone limitrofe e poi si muovono per il territorio urbano con le loro bici o con quelle del bike sharing.

Qual è il problema quindi? Principalmente le 80mila automobili che ogni giorno entrano in centro. Si tratta soprattutto di abitanti dei comuni limitrofi (ad esempio Cascina e San Giuliano Terme) che lavorano nel centro della città.

Queste persone hanno a loro disposizione dei parcheggi di scambio, che però non vengono utilizzati, anche perché non è obbligatorio farlo: si può entrare tranquillamente in centro città in automobile.

Alcuni recenti sviluppi positivi

Negli ultimi tempi qualche sviluppo positivo c’è stato: l’attivazione del bike sharing, che ha riscosso un notevole successo; l’aumento e la messa in rete di piste ciclabili (come nel tratto che collega il centro all’ospedale); l’approvazione del finanziamento per il completamento della ciclopista dell’Arno. Ma secondo Leonora Rossi, organizzatrice della Critical Mass di domenica, si tratta di interventi estemporanei che non segnano un vero cambio di tendenza.

Le auto non si toccano

“Un recentissimo insuccesso ne è la dimostrazione” spiega Leonora. “L’amministrazione nel mese di agosto ha dato via a un test ricavando su uno dei ponti sull’Arno più trafficati della città una pista ciclabile protetta, per unire tratti di piste a sud e a nord già esistenti. Questo esperimento ho provocato disagi agli automobilisti perché di fatto la pista ha sacrificato una corsia fino quel momento usata dalle auto in ingresso alla città. La polemica è stata così forte che nel giro di poche settimane l’amministrazione ha fatto retromarcia togliendo la pista. E dando quindi ragione a chi continua a pretendere di usare l’auto per entrare in una piccola città medievale, senza curarsi minimamente dei disagi, del traffico, dello smog, della salute pubblica.”

La storia della diffusione della mobilità attiva mostra che è essenziale scoraggiare l’uso dell’automobile; ci vuole il coraggio di togliere spazio alle auto per ridarlo e pedoni e ciclisti.

Appuntamento per domenica 8

pisa domenica 8 ottobre

“Il popolo dei ciclisti a Pisa è silenzioso, eppure brulicante” continua Leonora .”Scegliamo di usare la bici perché crediamo fermamente che questa debba essere la direzione da percorrere. Piste ciclabili capillari e sicure, rastrelliere blocca telaio (per arrestare i continui furti di biciclette in città) ed in generale più attenzione alle esigenze di chi usa la bici.”

L’appuntamento quindi è per domenica 8 ottobre, a Piazza dei Cavalieri, alle ore 16,30 (c’è anche l’evento Facebook), per una pedalata di gruppo pacifica, colorata e divertente. L’obiettivo è quello di far vedere alla cittadinanza e all’amministrazione che i ciclisti sono tanti, e che una città con più bici e meno auto è una città più bella, vivace, sicura e veloce, per tutti.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti