MENU
vota pinzuti

Una bambina di 9 anni come baby sindaco alla ciclabilità di Amsterdam

News • di 22 Febbraio 2019

Dallo scorso Giugno Amsterdam ha un nuovo baby sindaco che si occupa esclusivamente di migliorare le condizioni per muoversi in bicicletta. Si tratta della giovane Lotta Crok, una bambina di 9 anni che è stata scelta per aiutare l’amministrazione comunale ad avvicinare la popolazione più giovane all’uso della bicicletta.

Lotta è la prima baby sindaco al mondo con mansioni esclusivamente dedicate alla ciclabilità, i suoi obiettivi principali sono due: diventare un esempio per molti suoi coetanei e spingerli ad utilizzare la bicicletta nei tragitti quotidiani; individuare e risolvere alcune criticità che ostacolano l’utilizzo della bici nei più piccoli.

Baby_sindaco_Amsterdam

La città di Amsterdam ha ancora molte difficoltà da risolvere per far sì che i bambini possano utilizzare la propria bici in totale sicurezza. Tuttavia, già un buon 63% della popolazione utilizza la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani.
Lotta Crok sostiene che avendo più bambini che si muovono in bici, la percentuale di spostamenti in sella a una bici possa aumentare ulteriormente. Secondo Lotta sono almeno tre i problemi principali che i più giovani di Amsterdam si trovano a dover affrontare ogni giorno: le auto (che occupano troppo spazio), il passaggio dei turisti (quando camminano sulle piste ciclabili o quando non sono abituati a spostarsi in bici) e la velocità degli scooter (che in Olanda possono utilizzare le piste ciclabili).

La giovane cittadina attiva ha vinto un concorso in cui era stato chiesto agli studenti di pensare a come rendere gli spostamenti in bicicletta più sicuri e divertenti. L’idea vincente di Lotta consisteva nell’aggiungere dei tandem e delle biciclette per bambini al sistema di bike sharing più diffuso del Paese.

L’esigenza di avere un’offerta anche per i più piccoli arriva dal fatto che la famiglia di Lotta non possiede un’auto e utilizza spesso il treno per delle gite fuori porta, per questo una volta arrivati a destinazione dovevano affrontare il problema di come muoversi. Lotta era costretta a sedersi sul portapacchi posteriore della bicicletta a noleggio del padre, non certo una delle soluzioni più sicure.
Grazie a questa esperienza e all’idea di un bike sharing a misura di bambino oggi Lotta è la baby sindaco con mansioni alla ciclabilità di Amsterdam.

Baby_sindaco_Amsterdam

Le Ferrovie dello Stato, gestori del servizio di bike sharing, hanno deciso di sostenere l’idea della bambina. La società ha iniziato un progetto pilota per dotare alcune stazioni ferroviarie di bici pensate per i più piccoli.

L’idea di far diventare Lotta una baby sindaco con mansioni alla ciclabilità è arrivata direttamente dall’assessore alla ciclabilità di Amsterdam Katelijne Boerma, la quale sostiene che sia importante comunicare direttamente con quei 125 mila bambini che vivono in città. Il modo migliore per farlo era prendere a modello una persona che potesse incoraggiarli e porsi come modello da seguire.
Da quando Lotta è diventata baby sindaco ha sempre numerosi impegni: dal rilasciare interviste alla stampa, all’aprire manifestazioni ed eventi a tema bici. L’ultimo progetto su cui Lotta sta lavorando riguarda la creazione di un bike park, un luogo dove i più piccoli possano imparare ad andare in bicicletta evitando il contatto diretto con le piste ciclabili troppo trafficate.

L’assessore Katelijne Boerma è molto soddisfatta dell’iniziativa e del ruolo di Lotta, tanto da diffondere questa idea in altre città.
Un modo per incentivare i più giovani a scegliere la bicicletta.

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *