Valdarno Bike Road, 240 chilometri tra borghi antichi e strade bianche

12 Maggio 2020

Centocinquanta nuovi cartelli, già distribuiti ai comuni coinvolti, saranno installati lungo i 240 chilometri di percorsi che attraversano i luoghi incantevoli del Valdarno, piccoli borghi e paesaggi di rara bellezza come le colline del Chianti, le Balze, le pendici del Pratomagno e l’ex area mineraria di Santa Barbara. L’iniziativa Valdarno Bike Road è sostenuta da Confcommercio con il patrocinio di Regione Toscana e Ambito Turistico Omogeneo del Valdarno e il contributo del main sponsor Enel e della Camera di Commercio di Arezzo-Siena.

Segnaletica Valdarno Bike Road
Segnaletica Valdarno Bike Road

Oltre all’installazione dei centocinquanta cartelli lungo i tracciati ciclabili individuati da Valdarno Bike Road, per aiutare i turisti a scoprire la vallata sarà abbinata un’apposita App. In questo modo i visitatori potranno geolocalizzare le attività di interesse culturale e naturalistico (attrazioni, musei, chiese e borghi) e quelle strategiche per l’economia, ovvero hotel, agriturismi, campeggi, bar, officine e negozi di biciclette.

Laura Cantini, responsabile delegazione valdarnese di Confcommercio sottolinea il valore dell’iniziativa: “Le installazioni daranno ancor più visibilità ad una delle più vaste aree cicloturistiche di tutta Italia”. In questo modo il terziario dell’area intende guardare al futuro, puntando su natura, aria aperta e slow living e, visto il difficile momento in cui arriva, diventa anche un segno di buon auspicio, un punto da cui partire per il rilancio turistico della zona nell’attesa che tutto possa tornare alla normalità dopo l’emergenza Covid-19.

Il Valdarno

Il Valdarno è la valle attraversata dal fiume Arno situata tra la provincia di Arezzo e quella fiorentina. Terra singolare e pittoresca, il Valdarno si caratterizza per dolci pendii, paesaggi unici e borghi millenari. Tipiche dell’area sono le Balze, formazioni erosive costituite da sabbie, argille e ghiaie stratificate, alte fino a un centinaio di metri e di colore giallastro. La natura qui è rigogliosa e colorata, come dimostrano la Riserva Valle dell’Inferno o l’Oasi di Bandella, con una zona palustre che attira amanti del turismo lento e del birdwatching; o ancora il bellissimo Roseto Fineschi di Cavriglia, un giardino che colleziona più di 6000 varietà di rose e l’ambiente alpestre e solitario delle pendici del Pratomagno, altura che supera i 1.500 metri.

Valdarno Bike Road è un progetto di valorizzazione dell’area dal punto di vista della ciclabilità, per dare nuova vita a strade secondarie dal grande fascino che attraversano borghi e paesaggi dal fascino unico sia dal punto di vista naturalistico che post industriale.
In bicicletta diventa possibile percorrere un territorio che conserva nei suoi paesaggi il classico sapore rurale della campagna toscana, attraverso paesi, borghi, rocche e castelli dalla storia millenaria.

Il progetto individua diversi percorsi e itinerari. Tra questi segnaliamo la via dei Setteponti, una strada di origine etrusca che, nel Medioevo era l’unica vera alternativa alla Via Francigena per i collegamenti con Roma, in associazione con un percorso lungo il Pratomagno, un tratto percorso anche da Leonardo da Vinci per studiare il corso dell’Arno e le Balze.

Un altro itinerario, legato alla gastronomia, è il ciclo percorso permanente detto “La Via dell’Olio” che comprende i comuni di Bucine e Laterina Pergine Valdarno e prende il nome da una delle principali colture della zona: l’olivo. Questo anello include diversi chilometri di strade bianche circondati da innumerevoli oliveti.

 

 

Valdarno by Valdarno Bike Road
Valdarno by Valdarno Bike Road

Corso correlato

Masterclass: Bike Manager
1.499
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti