5 itinerari per scoprire il Monviso in MTB

Esplorare il Monviso in MTB. Il territorio transfrontaliero del Monviso nel versante italiano e in quello francese da Saluzzo a Guillestre offre uno splendido scenario fatto di colli, paesaggi alpini d’alta quota, borghi antichi, alpeggi, mulattiere, single trail, strade militari e piste forestali perfette da scoprire in sella alla mountain bike per chi ama l’avventura estrema.

Monviso MTB
Photo Credit: Enrico Gnola

Monviso in MTB

Il versante francese nella zona di Queyras, Ubaye-Serre-Ponçone e Guillestrois è straordinario per gli appassionati di MTB, enduro e downhill. Nel territorio dei parchi naturali sono centinaia i chilometri di percorsi segnalati e adatti a tutti i livelli di preparazione tecnica, che permettono di avventurarsi in un paradiso fatto di circuiti semplici di discesa, single track, salite estreme o itinerari da percorrere in più giorni.

Tra i diversi itinerari proposti da Terres Monviso che si snodano in meravigliosi paesaggi alpini dedicati a chi ama l’avventura alla scoperta del Monviso in MTB e adatti a tutti i livelli di esperienza e di capacità tecnica, ne abbiamo scelti 5:

1. ANELLO SALUZZO SAN BERNARDO DEL VECCHIO

Un suggestivo anello di 28 km e 830 m di dislivello con partenza e arrivo nella piazza medioevale Castello di Saluzzo. Lungo strade secondarie si raggiunge Manta, con il suo Castello in cui sono custoditi affreschi tardogotici tra i più importanti d’Europa, Verzuolo e Piasco. Qui inizia la salita che raggiunge la cappella di San Bernardo del Vecchio. Si rientra a Saluzzo pedalando tra le valli Varaita e Bronda nella splendida cornice delle Alpi Cozie, dominate dal massiccio del Monviso. 

Saluzzo pista ciclabile
Saluzzo

2. ANELLO CROCE TOURNOUR 

Una bella traversata di circa 43 km e 1.010 metri di dislivello che regala una panoramica eccezionale sul massiccio del Monviso e su tutta l’alta Valle Po. Si inizia a pedalare da Piazza Vittorio Veneto di Paesana. Imboccata successivamente e la strada a fondo naturale che porta al rifugio Bertorello si raggiungono gli impianti sciistici di Pian Munè che offre uno spettacolo naturalistico e panoramico da rimanere estasiati. Scendendo verso valle gli occhi si riempiono ancora del Monviso fino ad incontrare il caratteristico borgo di Oncino per poi rientrare a Paesana.

Pian Del Lupo, Monviso
Pian Del Lupo

3. ANELLO PIAN DEL LUPO

Un bellissimo anello di circa 29 km e un dislivello di 900 m con caratteristiche tecniche lungo il percorso. Dalla piazza Vittorio Veneto di Paesana si inizia a pedalare lungo via Monviso. Dalla statale si gira a destra seguendo direzione Ghisola e si sale Verso la Borgata di Agliasco per poi pedalare lungo la pista forestale fino a Pian del Lupo, dove il Monviso si mostra in tutta la sua potente bellezza. Raggiunto il Rifugio Forestale Infernotto si scende di quota fino all’abitato di Barge per poi tornare a Paesana. Dall’alto della quota è spettacolare la vista anche sulla catena alpina torinese e sulla Valle d’Aosta. L’anello si chiude A Paesana seguendo gli ombrosi boschi in direzione Montescotto.

MTB Monviso
Photo Credit: Giorgio Emanuel

4. ANELLO PASSO DI MALAURA

Chi ama la Val Varaita non può perdersi il percorso che sale al Passo Malaura 84 km di anello e un dislivello di 1.750 metri. Adatto agli appassionati di enduro è un percorso pieno di fascino che dal fondovalle sale dolcemente fino agli ampi pascoli costellati di vecchie malghe, da dove si gode di un panorama unico. Si inizia a pedalare da Sampeyre in direzione di valle seguendo, in salita, le indicazioni per Becetto. Incontrata Meire Ruà lo sterrato in facile salita conduce a panoramici pascoli costellati di vecchie malghe in pietra del Colle del Prete. Seguendo il ripido sentiero e il costone si raggiunge in quota 1647 m il Passo di Malaura. Qui si scende lungo le panoramiche pendici del Monte Ricordone è seguendo le tacche bianco rosse del sentiero GTA che portano a Puy e Rore, fino a chiudere l’anello rientrando a Sampeyre.

MTB Monviso
Photo Credit: Max Alloi

5. Itinerario Via dei Migranti

MigrACTION” progetto nato dalla cooperazione Interreg Italia-Francia ALCOTRA 2014-2020 è un itinerario transfrontaliero che parte da Caraglio (Italia) e arriva a Barcelonnette (Francia) rivolto ad un turismo “lento”, adatto da percorrere in mountain bike o e-bike.

La Via dei migranti, MigrACTION”, tiene memoria delle tracce dei percorsi utilizzati dai contadini che un tempo lasciavano la propria casa per cercare lavoro e fortuna dirigendosi verso la Francia.

Le principali tappe del percorso sono il Filatoio di Caraglio, punto di partenza ideale dell’itinerario che raggiunge la Valle Stura e la borgata Paraloup, per poi risalire la valle fino a Vinadio dove vedere il percorso multimediale Montagna in movimento. Terminati i tornanti della salita al Colle della Maddalena (col de Larche) lo spettacolo dello sconfinamento in Francia è un vero regalo della natura, tra specchi d’acqua e aria frizzante. Scendendo poi attraverso la valle dell’Ubaye si raggiunge Barcelonnette un gioiello d’oltralpe con la sua caratteristica piazza del mercato, e nel Musée de la Vallée il visitatore si immerge in una permanente dedicata all’emigrazione dei Piemontesi in Ubaye.

MigrACTION  è un progetto adatto a chi è alla ricerca di paesaggi incontaminati, di esperienze culturali ed enogastronomiche, di esperienze immersive in un tema antico e unificante come quello dell’emigrazione dalle montagne, dell’abbandono e del ritorno, alla ricerca di radici che portano Italia e Francia verso una storia comune ancora presente.

la via dei migranti

Altri percorsi su Visit Move, Velo Viso itinerari e mappe

Per maggiori informazioni sugli itinerari visitare la pagina Terres Monviso, è possibile affidarsi ad agenzie che organizzano pacchetti di tour organizzati come Insite Tours

Leggi anche: Monviso, 7 salite mitiche in bicicletta sulle tracce dei grandi scalatori

[Contenuto sponsorizzato]

Bike Hotel su questo itinerario

Casa Bart, Bike & Outdoor Hospitality

VIA GIOVANNI CANCAN 23


[email protected]
VILLAR SAN COSTANZO 80 € / Notte
(CN)

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti