MENU

La pista ciclabile dei Tauri, tra Austria e Germania

Austria, Germania, Itinerari • di

pista-ciclabile-tauri

Un’affascinante ciclopista, chiamata Tauernradweg (pista ciclabile dei Tauri), unisce la città di Krimml, in Austria, a Passau, in Germania, attraverso montagne, fiumi, cascate e castelli.
Il percorso, oltre a essere interessante in sé, offre la possibilità di collegare la ciclopista del Sole, distante solo poche decine di km da Krimml, alla ciclabile lungo il Danubio, che si può prendere a Passau per continuare il viaggio verso est.

Per cominciare, alcuni numeri:

– Lunghezza totale del percorso: 309,6 km
– Quota massima: 1074 m
– Quota minima: 302 m
– Pendenza: il percorso, seguendo il corso naturale di diversi fiumi, ha il vantaggio di essere praticamente sempre in leggera discesa, intervallata da brevi e facilissime salitelle. Gli unici tratti impegnativi sono due: fra l’83° e l’86° km, dove si deve superare un dislivello di 100 metri; e fra il 198° e il 203° km, dove c’è una salita di 150 m di dislivello.

Mappa

Altimetria

altimetria-ciclabile-tauri
Traccia GPS gps-tauri Mappa kml mappa-cammino

segnaletica-ciclabile-tauriDescrizione del percorso:
Arrivati a Krimml (ad esempio da Vipiteno via Innsbruck) uno spettacolo affascinante accoglie subito ciclisti e turisti: le cascate sul fiume Ache, che con i loro 380 metri sono fra le più alte d’Europa. Si è nel Parco Nazionale “Hohe Tauern”, con splendidi paesaggi di montagna, e si pedala lungo il fiume Salzach. All’altezza della cittadina di Kaprun, vale la pena per i più allenati di fare una breve deviazione (circa 10+10 km, con 850 m di dislivello) per vedere i laghi artificiali Wasserfalboden e Mooserboden.

Proseguendo lungo il percorso, si incontra nella regione di Pongau (dove il percorso comincia a piegare verso nord) un altro lago artificiale, in una zona in cui negli ultimi anni sono state create diverse piste ciclabili. Anche qui, se si ha tempo a disposizione, è consigliabile fermarsi ed esplorare i dintorni, con due mete particolarmente interessanti, vicino alla città di Werfen: il cosiddetto “Eisriesenwelt” (il mondo dei giganti di ghiaccio), la più grande grotta di ghiaccio del mondo, che si sviluppa per più di 42 km; e la fortezza di Hohenwerfen (Werfen “alta”, diremmo noi), un imponente castello costruito nell’undicesimo secolo e più volte ampliato, dove vengono regolarmente organizzati spettacoli di falconeria.

Riprendendo la strada, continuando verso nord, si arriva dopo una quindicina di km da Werfen a Golling, dove il fiume Salzach forma delle affascinanti cascate. Dopo pochi km si incontra la città di Hallein, di origine celtica, nella quale è consigliabile visitare le miniere di sale, trasformate in un museo dalla fine della Prima Guerra Mondiale – per scendere nella miniera, si usano anche degli scivoli di legno!

Dalla città di Hallein è già possibile vedere la fortezza che domina il centro storico di Salisburgo, che si raggiunge dopo un’altra decina di km. La vista più bella della città è proprio dalla pista ciclabile lungo il Salzach. Salisburgo è famosa per aver dato i natali a Mozart; una visita alla città è senza dubbio consigliabile.

Da Salisburgo il percorso continua verso nord/nord-est, seguendo il fiume Salzach che confluisce poi nell’Inn, che è a sua volta un affluente del Danubio. Entrambi i fiumi fanno da confine con la Germania. I momenti più interessanti di questa seconda parte del percorso sono l’attraversamento di Oberndorf, con il suo mercato; la città gotica di Braunau am Inn; e la città barocca di Schaerding. Si arriva infine, subito dopo il confine con la Germania, a Passau, la città dei tre fiumi – Danubio, Inn e Ilz. Da qui, come già menzionato, si può prendere la famosa ciclabile sul Danubio, proseguendo il viaggio verso est.

Un’alternativa interessante: a Salisburgo, invece di continuare verso nord, si può scegliere di dirigersi in Germania, a Ovest, verso Bad Reichenhall, per iniziare un percorso ad anello che, attraverso Lofer (di nuovo in Austria), e Zell am See riporta al percorso principale. Da lì si può scegliere di tornare verso Salisburgo o verso Krimml per tornare in Italia.





2 Risposte a La pista ciclabile dei Tauri, tra Austria e Germania

  1. Maurizio ha detto:

    Sono ritornato ora da ciclabile tauri con moglie e due bimbe 13 e 9 anni itinerario Salisburgo zeel am see via saalach preso treno sino krimml Poi seguito fiume salzach fino Salisburgo in 6 giorni 330 circa bella pista anche se sponsorizzata per famiglie ma penso che per bambini non sia proprio adeguata visto i vari saliscendi (le mie bimbe sono abituate a bici e kilometri) ma visto che ci siamo portati i bagagli più di una cinquantina di km era un po’ difficile la pista e ben segnalata in alcuni tratti lavori in corso consiglio prendere libretto per eventuali alternative ad itinerario grazie

    • marco ha detto:

      Ciao Maurizio, nel giugno 2016 insieme alla mia compagna vorremmo fare la ciclabile passau-Vienna. Ho visto che potremmo andare in ntreno fino al passo del brennero e da lì andare giù fino a prendere la ciclabile dell’Inn a Insruck, cosa ne dici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *