MENU

La Valle Aurina e la Val di Tures in bici, ospiti dell’Hotel Alpinum

Alto Adige, Italia, Itinerari • di

Le mie esperienze precedenti in Alto Adige si limitavano a un paio di veloci puntate a Bolzano, di passaggio per altri posti. Non avevo quindi una chiara idea di cosa mi aspettava. Mi ero naturalmente ampiamente documentato, ma ho poi scoperto che le foto e le descrizioni scritte non possono rendere la bellezza dei posti, come abbiamo visto girando la Val di Tures in bici.

Val di Tures in bici

Tutte le immagini sono ingrandibili cliccandoci sopra

Io e mio cugino arriviamo nella Val di Tures quando ormai è buio, e del panorama non si vede molto, al di là delle luci che illuminano il paese. Ciò che ci aspetta sono diversi giorni in bici in Alto Adige, dormendo in 4 diversi Bike Hotel. Questo articolo, e gli altri tre che seguiranno, descrivono ciò che queste zone hanno da offrire ai cicloturisti: mostreremo ciò che c’è di interessante da vedere nei dintorni di ciascun Bike Hotel, e anche come andare in bici da un Bike Hotel all’altro. L’ideale è sostare in ogni Bike Hotel per almeno 2-3 notti, per avere il tempo di scoprire con calma tutto ciò che la zona ha da offrire, e non solo a chi viaggia in bici: ogni tanto suggeriremo anche qualche escursione da fare a piedi.

Val di Tures

Oltre a questo articolo dedicato alla Valle Aurina e alla Val di Tures in bici, ecco dove altro andremo a pedalare:

2) La Valle di Anterselva, a Rasun di Sopra
3) La Val Badia, a San Vigilio di Marebbe
4) La Val di Fiemme, a Bellamonte (Predazzo)

Come arrivare a Campo Tures

Il paese di Campo Tures, sede del Bike Hotel Alpinum dove abbiamo alloggiato, unisce le Valli Aurina e di Tures. Per chi si muove con una bici al seguito ci sono due opzioni per raggiungerlo.

Campo Tures panorama

Il paese di Campo Tures dall’alto

È possibile innanzitutto prendere il treno fino a Brunico, per poi arrivare in un’oretta di pedalate a Campo Tures. Se invece provenite da zone mal collegate con il treno e preferite muovervi in macchina, basta prendere la SS 49 dall’uscita autostradale di Bressanone e una volta arrivati a Brunico proseguire per Campo Tures lungo la SS621. Avere un’automobile di appoggio a Campo Tures può risultare comodo soprattutto per spostarsi verso la zona del quarto e ultimo Bike Hotel.

Una volta arrivati in hotel, è possibile sistemare le bici in un’apposita sala chiusa a chiave.

Campo Tures e dintorni

Campo Tures è situato in una posizione strategica, utile per esplorare i dintorni sia verso nord (Valle Aurina) che verso sud (Val di Tures).

Bike Hotel Alpinum, Campo Tures

Il Bike Hotel Alpinum

Una parte del tavolo della colazione all'Hotel Alpinum

Una parte del tavolo della colazione all’Hotel Alpinum

Una premessa importante: il Bike Hotel Alpinum, come altri della zona, offre agli ospiti il cosiddetto HolidayPass: si tratta di una scheda valida 7 giorni che dà accesso gratuito ai mezzi di trasporto pubblico della regione; offre anche l’accesso gratuito o comunque scontato a numerose attività, come ad esempio escursioni guidate o esperienze benessere.

La mappa qui sotto riassume tutte le possibilità che nominiamo brevemente nei prossimi paragrafi:

Il paese in sé è molto gradevole, e anche in questo periodo di alta stagione (siamo arrivati ad agosto) è tranquillo. Suggeriamo una visita al centro informazioni turistiche per raccogliere il materiale gratuito e magari acquistare una cartina della zona.

Castello di Tures

Castello di Tures

Per fare un primo giro panoramico e iniziare a esplorare i dintorni è consigliabile seguire il Sentiero Natura: dirigetevi nella direzione del Castello di Tures (visibile da tutto il paese, da non perdere la visita guidata dell’interno) e vi imbatterete sicuramente nei cartelli che segnalano il percorso del sentiero, con molti pannelli informativi sulle piante e sugli animali del posto; si passa anche per le stupende cascate di Riva. Il sentiero è percorribile in parte in bici, ma per chiudere l’anello (6 km in totale) è necessario spostarsi a piedi, come vi consigliamo di fare.

Cascate di Riva

Le Cascate di Riva

Un’altra piacevole giornata può essere dedicata all’esplorazione della Valle Aurina. Seguite semplicemente il percorso ciclabile verso nord, in leggera salita, attraversando i vari paesini della Valle. Il percorso ciclabile finisce a San Pietro, ma continuate a pedalare lungo la strada fino a Predoi, il comune più a nord d’Italia, e non mancate di visitare il museo delle miniere. Altri posti piacevoli da raggiungere in bici sono Lappago lungo la Valle dei Molini, e Riva di Tures lungo la Valle di Riva. Anche se non sempre sono presenti percorsi ciclabili protetti, si tratta comunque di valli chiuse e quindi scarsamente trafficate.

Dintorni di Campo Tures

Infine, è possibile usare le cabinovie di Speikboden o Klausberg (gratuite con l’Holiday Pass) per salire a questi impianti sciistici che d’estate diventano il paradiso degli amanti della mountain bike o delle escursioni a piedi, con tantissime possibilità per tutti i livelli di abilità. Anche qui c’è la possibilità di passare giornate intere a esplorare i posti, in bici o a piedi. Consultate i siti linkati sopra per maggiori informazioni.

Da Campo Tures a Rasun di Sopra

Sopra la Val di Tures in bici

Dopo aver esplorato le Valli Aurina e di Tures, è tempo di spostarsi verso il prossimo Bike Hotel, l’Hotel Koflerhof a Rasun di Sopra, nella Valle di Anterselva. Per fare questo ci sono diverse possibilità:

profilo altimetrico

Altimetria percorso facile (cliccare per ingrandire)

1) Un percorso facile, in verde nella mappa: si tratta semplicemente di seguire il percorso ciclabile della Val di Tures (ben segnato) verso sud fino a Brunico, e da lì prendere la pista ciclabile della Val Pusteria fino al cartello che segna l’arrivo a Nove Case; da lì si continua dritto (mentre la ciclabile della Val Pusteria gira a destra) seguendo sempre i cartelli per Rasun, superando Rasun di Sotto per arrivare a Rasun di Sopra, all’Hotel Koflerhof. Questo percorso è alla portata di tutti: sono 30 km con solo la seconda metà in leggerissima salita.
Scarica la traccia GPS (.gpx e .kml)

profilo altimetrico

Altimetria percorso difficile (cliccare per ingrandire)

2) Un percorso più difficile, in rosso nella mappa: si tratta di un itinerario a mezza costa nel territorio del Parco Naturale Vedrette di Ries, molto bello paesaggisticamente in quanto offre delle viste magnifiche sulle valli sottostanti. Si passa anche per minuscoli paesini molto caratteristici, fra ruscelli e boschi. Gran parte del percorso è asfaltata, ma ci sono anche diversi tratti su sentiero: è consigliabile quindi avere una mtb o comunque una bici da trekking con copertoni abbastanza larghi. Naturalmente le salite non mancano: si superano più di 1000 metri di dislivello in circa 40 km.
Scarica la traccia (formato .gpx e .kml)

profilo altimetrico

altimetria percorso difficoltà media (cliccare per ingrandire)

3) Un buon compromesso può essere unire il percorso rosso con quello verde tramite il tratto azzurro che vedete nella mappa. In questo modo si evita un bel po’ di salita e tutti i tratti su sterrato, ma si riesce comunque ad avere dei bellissimi panorami nella prima parte, pedalando poi in pianura più facilmente nella seconda parte. Se volete mettervi un po’ alla prova in salita ma senza esagerare, questo è il percorso che consigliamo: sono circa 40km con 700 metri di dislivello.
Scarica la traccia (formato .gpx e .kml)

Continua sulla seconda parte: La Valle di Anterselva da Rasun di Sopra, ospiti del Bike Hotel Koflerhof.

 

Hotel Alpinum

 

Foto

Ecco qualche altra foto di Campo Tures e del percorso fino a Rasun di Sopra; cliccate sulle immagini per ingrandirle:

stanza hotel alpinum

Una delle stanze in cui abbiamo alloggiato

torrente Aurino

Il torrente Aurino…

ponte

…e il ponte ciclopedonale che lo attraversa

interno Castel di Tures

Uno scorcio del cortile interno del Castel di Tures

torrente Riva

Il torrente di Riva, subito dopo le cascate

casa Campo Tures

Una tipica casa a Campo Tures

mtb elettrica

Abbiamo usato una mtb elettrica (Lombardo E-Sestriere 700 Performance)…

fat bike elettrica

…e una fat bike elettrica (Lombardo E-Ivrea)

pedalando in Val di Tures

Pedalando per il percorso difficile si incontrano questi minuscoli paesini

ponte su torrente

Ponticello su torrente

pista ciclabile Val Pusteria

La pista ciclabile della Val Pusteria è in ottime condizioni

Contenuto sponsorizzato





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *