Velo-City 2012: “andare in bicicletta diventi diritto dell’infanzia”

7 Giugno 2012

City to Velo-citySi svolgerà dal 26 al 29 giugno a Vancouver, in Canada, la prossima edizione di Velo-City Global, la più importante conferenza internazionale di progettazione di piani legati alla ciclabilità organizzata dalla European Cyclists’ Federation (ECF). L’evento sarà diviso in quattro giorni nei quali delegati provenienti da tutto il mondo (non dall’Italia) avranno la possibilità di condividere le migliori pratiche per la realizzazione e conversione di città amiche della bicicletta, dove la bici sia considerata a tutti gli effetti un mezzo di trasporto e non solo ricreativo.

Tra le principali novità preannunciate, la richiesta di modificare la Dichiarazione ONU dei diritti del fanciullo inserendo tra i diritti fondamentali di ogni bambino, quello di andare in bicicletta. Considerato ciò che che recitano alcuni estratti della Carta delle Nazioni Unite infatti, il bambino ha diritto a “crescere in modo sano e normale sul piano fisico” e ad “avere tutte le possibilità di dedicarsi a giuochi e attività ricreative“, entrambi diritti fondamentali a cui la bicicletta può rispondere efficacemente.

In tutto il mondo, il numero di bambini che va a scuola a piedi o in bicicletta è calato negli ultimi 30 anni dall’82% al 14%. Negli Stati Uniti ad esempio solo l’1% (2009) dei bambini va a scuola in bici, contro il 49% (2009) dei bambini olandesi.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti