Maxi multa di 1500 dollari ad un ciclista di New York

10 Ottobre 2012

Uno sfortunato, certamente imprudente, ciclista statunitense è stato fermato dalla polizia newyorkese dopo aver commesso varie infrazioni, e gli è stata inflitta una multa di 1555 dollari, probabilmente la più cara di sempre ai danni di una persona alla guida di una bicicletta.
L’episodio è accaduto il 28 settembre scorso a New York, e le infrazioni contestate al ciclista sono state le seguenti: pedalava con entrambe le cuffiette nelle orecchie (negli Stati Uniti è consentito indossarne una sola) ed è passato per tre volte consecutive ad altrettanti semafori rossi.

La penale relativa alla prima infrazione è stata di 50 dollari, 190 per il passaggio al primo rosso, 375 e 940 rispettivamente per il secondo e il terzo. La persona coinvolta nella vicenda ha voluto restare anonima ma ha inviato ad un sito web la foto del verbale ed ha lasciato poche righe di dichiarazione in cui, riassumendo, dice quanto segue:

Sono stato fermato dal poliziotto che mi ha fatto notare le quattro infrazioni appena commesse. Non era sicuro a quanto sarebbero ammontate le multe, ma ha detto che probabilmente si sarebbe trattato di circa 700 dollari. Dopo un paio di settimane ho ricevuto il verbale a casa: 1555 dollari.

Fermo restando la responsabilità oggettiva del multato, secondo alcuni il pugno di ferro tra la polizia newyorkese e i ciclisti indisciplinati sta portando ad una escalation di sanzioni ai danni degli utenti delle due ruote, a fronte invece – questo è almeno ciò che contestano i ciclisti – di un generale permissivismo nei confronti di comportamenti analoghi degli automobilisti, che invece sono di gran lunga più pericolosi per l’incolumità altrui.

Una cosa è certa, per il Codice della Strada con il semaforo rosso non si passa. Dura lex, sed lex.

multa-ciclista

Foto | gothamist

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti