Ecco le regole del TwitBattito ROMA (#13RM)

6 Febbraio 2013

hashtags1Lunedì 11 febbraio, a partire dalle 10, si svolgerà il primo TwitBattito della storia di questo social media: un confronto tra tutti e 14 i candidati alla carica di sindaco di Roma. Tutti potranno rivolgere domande (hashtag #13RM) e i moderatori del confronto le gireranno poi agli aspiranti primi cittadini che risponderanno in 140 caratteri. Già ora potete cominciare a postare gli interrogativi che più vi stanno a cuore ai candidati che interverranno: Gemma AZUNI, Alessandro BIANCHI, Umberto CROPPI, Mattia DI TOMMASO, Paolo GENTILONI, Alfio MARCHINI, Umberto MARRONI , Sandro MEDICI, Luigi NIERI, Stefano PEDICA, Patrizia PRESTIPINO, Dante SANTACROCE, David SASSOLI, Stefano TERSIGNI.
Ecco le regole del #TwitBattitoRM (nato dalla collaborazione tra alcuni movimenti, come Legambiente e #salvaiciclisti, e alcune testate giornalistiche, tra cui Metro, RaiNews, Paese Sera e AdnKronos) a cui dovranno attenersi i politici invitati a intervenire.

1. L’HASHTAG.
L’hashtag del TwitBattito è #13RM Andrà utilizzato sempre, all’inizio o alla fine del testo, in ognuna delle domande o in ognuna delle risposte.
2. L’ORARIO.
I partecipanti al TwitBattito verranno intervistati a coppie. La prima intervista doppia alle h 10.00, la seconda alle 11.00, la terza alle 12.00 e così via fino all’ultima, alle ore 16.00. Ogni intervista durerà 45-50 minuti al massimo. A stabilire la composizione delle coppie sarà la casualità.
3. GLI INTERVISTATORI.
Ogni faccia a faccia sarà coordinato da una coppia di intervistatori, che saranno gli unici autorizzati a fare domande. Potranno ritwittare domande di altri utenti, ma anche fare domande proprie.
4. IL TIMING.
L’obiettivo è quello di formulare 18-20 domande a ogni coppia di candidati sindaco. Sarà dunque necessaria la massima rapidità nelle risposte.
5. GLI UTENTI DI TWITTER.
E’ probabile che restino inevase le domande di diversi utenti. Al termine dell’intervista i candidati potranno naturalmente rispondere agli interrogativi che gli sono stati rivolti e ai quali non è stato possibile dare attenzione nel corso del confronto. Anche in questo caso utilizzate l’hashtag #13RM. Naturalmente nulla impedisce di commentare le risposte date dagli altri candidati.
6. LE DOMANDE. Le domande potranno riguardare tutti i temi possibili e immaginabili, dai rifiuti alla mobilità, dalla legalità ai servizi. Ci saranno alcune domande tese a individuare dei target.
7. UN SECONDO TWITBATTITO. Sperando che il primo vada bene, ci sarà un secondo appuntamento una volta che saranno state definite le candidature per le amministrative romane. Il secondo TwitBattito, a differenza del primo, oltre che virtuale sarà anche reale. Tutti i candidati, cioè, verranno chiamati a conversare in un dibattito tradizionale con le persone presenti fisicamente e con quelle collegate attraverso Twitter.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti