MENU

L’Abruzzo pedala per Bike to Coast

News • di 6 Novembre 2015

L’Abruzzo prosegue la costruzione di un sistema integrato di mobilità ciclistica, anche attraverso la realizzazione della ciclabile costiera finanziata con il progetto Bike to Coast, che unirà il tratto costiero abruzzese – da Martinsicuro (Teramo) a San Salvo (Chieti) – dal confine marchigiano a quello molisano. 131 chilometri di costa, dove i tracciati ciclabili già esistenti che possono essere implementati ed inseriti nella ciclovia insistono sul 41,7 per cento del percorso. Lavori in corso per un progetto che sarà parte integrante della Ciclovia Adriatica (Bicitalia n.6).

BIKE_TO_COAST_ABRUZZO_131

Il punto sullo stato dell’arte dei lavori, con cifre e dettagli, è stato pubblicato sul sito della Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). In provincia di Teramo, su 47,5 km di costa, le ciclabili già realizzate coprono circa il 79% del totale; in provincia di Pescara, su un tratto di costa di 14,2 km, rimane da realizzare il 23% dei percorsi; mentre in provincia di Chieti, su 69,3 km di costa, solo il 9% risulta coperto da percorsi ciclabili.
 
In totale sono stati investiti 32,8 milioni di euro. Per la “Via Verde della Costa teatina”, interessati dall’ex tracciato ferroviario per circa 40 chilometri, oltre ai 15 milioni 200 mila euro assegnati alla Provincia e provenienti dai FAS, sono stati stanziati 2 milioni 200 mila messi a disposizione dal Comune di Vasto, di cui 2 milioni assegnati dal Ministero dello Sviluppo Economico e provenienti dalla rimodulazione di risorse economiche destinate al Patto Trigno-Sinello e 200mila euro di fondi propri comunali.
 
Oltre al completamento del percorso ciclabile costiero, la Regione Abruzzo, con il masterplan per la gestione dei fondi strutturali 2014/2020, intende realizzare un sistema ciclabile “a pettine” che collegherà l’itinerario della “Ciclovia Adriatica” con l’entroterra abruzzese, utilizzando le vallate fluviali di cui la regione è ricca. Sono stati già in parte finanziati due progetti, uno relativo alla Val Vibrata, con il collegamento Alba Adriatica-Civitella del Tronto, di circa 30 km, e l’altro relativo al fiume Arielli, all’interno di un contratto di fiume.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *