Il GRAB e il Parco dell’Appia Antica

11 Dicembre 2015

Una petizione chiede al governo italiano di intervenire per liberare dal traffico motorizzato l’Appia Antica, la Regina Viarum con oltre duemila anni di storia che oggi viene percorsa dalle macchine ed è ostaggio dei motori. L’appello ha raccolto quasi 5.500 firme e gli organizzatori invitano a sostenere questo grande progetto di ciclopedonalizzazione a tutela del Parco dell’Appia Antica: “Purtroppo – nonostante già Napoleone sognasse di trasformare in parco archeologico tutta la zona monumentale dall’Appia Antica al Colosseo e ai Fori – la Regina Viarum è ancora oggi spesso soffocata da un intenso traffico motorizzato”.

VELOLOVE_APPIA_ANTICA_PEDONALE_GRAB

Le giornate di chiusura saltuarie decretate a più riprese dai sindaci della Capitale sono servite a poco o a nulla: secondo i promotori della petizione è necessario invertire decisamente rotta e rendere l’Appia Antica totalmente pedonale e ciclabile. L’Appia Antica con i suoi 2.300 anni di storia e il fondo stradale in basolato che in diversi tratti è ancora quello delle origini è una macchina del tempo, un racconto itinerante di secoli di storia tra catacombe, templi e mausolei.

Per far vivere questo museo a cielo aperto, riservando il passaggio solo a pedoni e ciclisti e sfruttando l’enorme potenziale turistico ed economico dell’Appia Antica. La Regina Viarum è il cuore del GRAB, il progetto del Grande Raccordo Anulare delle Bici di Roma portato avanti da VeloLove, Legambiente, Touring Club Italiano e tante altre associazioni. La realizzazione di questa ciclovia su un’Appia Antica libera dal traffico può produrre green economy e green jobs e dare un impulso al cambiamento della città.

Martedì 15 dicembre, a 50 anni dalla prima legge di tutela del Parco dell’Appia Antica, a Roma si terrà una conferenza stampa per fare il punto della situazione in merito a riflessioni sul presente e proposte operative per il futuro:

GRAB_CONFERENZA_STAMPA_15_DICEMBRE_2015

Introdurrà i lavori Alberto Fiorillo (responsabile aree urbane di Legambiente) e interverrano Franco Iseppi (presidente del Touring Club Italiano), Rossella Muroni (direttore generale di Legambiente), Giuseppe Roma (delegazione romana del Touring Club Italiano) e Mario Tozzi (commissario straordinario del Parco Regionale dell’Appia Antica). La battaglia per la ciclopedonalizzazione dell’area archeologica dal Colosseo alla Regina Viarum continua: la petizione online si può firmare qui.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti