MENU
fancy women bike ride 2019

Tassare il traffico per finanziare la ciclabilità

News • di 11 Maggio 2016

Bike_to_work_oms_in_evidenza
Con oltre 100 miliardi di euro, il traffico costa ogni anno alle città europee oltre l’1% del PIL dell’UE. In cerca di una soluzione, l’ECF – European Cyclists’ Federation – ha studiato l’attuazione delle “tassazione sul traffico” in 4 città nel corso di molti anni: Milano, Londra, Goteborg e Stoccolma. Il nuovo rapporto ECF “tassazione del traffico e ciclismo” dimostra il successo di investire i ricavi dalla tassazione del traffico in un piano di mobilità sostenibile, e in particolare nel ciclismo urbano.

CONGESTION_CHARGE_ECF_1

Con diversi approcci, le 4 città in questione hanno raggiunto risultati simili e positivi: l’introduzione di un sistema di “congestion charge” ha creato ricavi netti, riduzione del traffico, miglioramento della qualità dell’aria ed è stato utile per la mobilità sostenibile.

Lo studio mette in evidenza che è di vitale importanza pianificare l’utilizzo delle entrate “da tassazione del traffico” per incrementare la mobilità sostenibile fin dall’inizio: per ridurre il traffico automobilistico, l’ECF raccomanda l’investimento dei ricavi netti in modalità di trasporto sostenibili, perché questo renderà l’intero processo più efficace sul lungo periodo.

CONGESTION_CHARGE_ECF_2

Il ciclismo urbano dovrebbe svolgere un ruolo fondamentale in questo processo. A Milano, gli oneri derivanti dalla tassazione del traffico sono stati spesi interamente su misure volte a promuovere la mobilità sostenibile. Almeno 3 milioni di euro sono stati investiti nel sistema di bikesharing della città “BikeMi”, che ha portato ad una crescita considerevole l’utilizzo delle bici in condivisione – +227% tra il 2011 e il 2014 – concentrate nella zona coperta dal sistema di congestion charge.

A Londra, la ricerca ha dimostrato che l’uso della bicicletta nel centro della città è aumentato di un impressionante 66% dopo l’introduzione della “congestion charge”. Andare in bicicletta in città è anche diventato più sicuro: gli incidenti nel centro di Londra sono diminuiti del 40%.

CONGESTION_CHARGE_ECF_LONDRA_MILANO
 
Secondo Holger Haubold, responsabile economico dell’ECF: “Le esperienze provenienti da Londra e Milano dimostrano che investire i ricavi netti da sistemi di tariffazione del traffico in misure volte a favorire il ciclismo urbano produce risultati impressionanti. Questi esempi dovrebbero essere presi in considerazione da altre città per introdurre sistemi analoghi sul loro territorio, ma anche da parte dell’UE: gli oneri derivanti dalla tassazione del traffico e il ciclismo sono una squadra vincente, perché investire nel ciclismo contribuisce a creare una valida alternativa al trasporto motorizzato”.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *